Home Riviera del Brenta Riviera Est Mira. Residenti contro Enel per i disservizi

Mira. Residenti contro Enel per i disservizi

squadre enel in azione a  MiraNelle scorse settimane il gran caldo ha generato tanti disagi sul territorio mirese. Non sono mancati continui black out. Il più grave ha lasciato per quasi 10 ore, mezza Mira, e cioè 20 mila persone, senza elettricità. Contro Enel per questa situazione è pronta ad agire Federconsumatori. “Molti residenti ci hanno già contattato – spiega Alfeo Babato dell’associazione dei consumatori – per una azione risarcitoria nei confronti di Enel. Enel non può nascondersi dietro all’eccezionalità degli eventi. Siccome è pagata per fornire un servizio, se non ci riesce o ha linee non adeguate, i danni provocati dalle interruzioni vanno risarciti. Il nostro legale, l’avvocato Carlo Pognici, lo metteremo a disposizione per questi casi”.

Ma sono anche i residenti a protestare. “Quasi 400 persone del rione di Mira Buse per oltre una settimana – spiegano i residenti – sono rimasti senza luce, senza poter conservare i cibi per parecchie ore del giorno. Vogliamo che Enel ci rimborsi del disagio patito. Non accettiamo la scusa del sovraccarico delle linee. Le linee devono poter funzionare, anche se tutti i clienti della rete le utilizzano al massino“. Altri cittadini hanno presentato un reclamo formale indirizzato alla sede di Enel a Dolo. “Vogliamo segnalare – spiega la famiglia Agnoletto che abita nella stessa zona – i continui blackout elettrici, che si sono verifi cati a Mira, nella zona alimentata dalla cabina che si trova in Calle Motta. Per quasi tutta la settimana ci sono state mancanze di corrente ogni giorno. Questi fuori servizio elettrici sono anni che si ripetono continuamente, e con frequenza maggiore, quando si registrano temperature elevate. Vogliamo che questa anomalia sia studiata e risolta, una volta per tutte”.

 

Alessandr Abbadir

Le più lette