Home Rodigino Delta Porto Tolle, rimpasto di deleghe tra assessori

Porto Tolle, rimpasto di deleghe tra assessori

OLYMPUS DIGITAL CAMERA
OLYMPUS DIGITAL CAMERA

“Sono orgoglioso di avere le deleghe che ad oggi nel mio Comune rappresentano i settori trainanti dell’economia locale, una sfida per la quale mi impegnerò al massimo per riuscire a creare quelle condizioni che vadano nella direzione di risolvere i problemi ai pescatori che fanno parte del consorzio e agli agricoltori”. Sono le parole dell’assessore Valerio Gibin, dopo il giro di valzer delle deleghe da parte della maggioranza guidata dal sindaco Claudio Bellan, che formalmente il mese scorso ha consegnato a Gibin le deleghe alla pesca, all’agricoltura e alla demanialità pubblica e privata oltre alla protezione civile. Deleghe che si aggiungono a quelle che Gibin aveva: cimitero e caccia. Al primo cittadino sono andati i lavori pubblici, che prima erano di Gibin, i rapporti con Enel, polizia locale, sicurezza e affari generali. La delega alla viabilità, che prima era di Gibin, passa al vice sindaco Mirco Mancin, che a sua volta cede a Gibin la demanialità. A Mancin, rimangono le deleghe all’urbanistica, edilizia privata, politiche della casa, ambiente, ecologia e servizio rifiuti. All’assessore Vilfrido Gilberto Siviero, rimangono le deleghe allo sport e tempo libero, relazioni con le frazioni, servizi demografi ci e informatica . A Michela Ferrarese, rimangono le deleghe al bilancio, tributi, personale, attività produttive e turismo. Invariate le deleghe all’assessore Leonarda Ielasi, alla quale rimangono le politiche sociali e sanitarie, scuola,cultura, biblioteca, politiche giovanili e volontariato, pari opportunità e terza età. ”Per quanto riguarda il futuro – commenta Gibin – sarà previsto a breve un tavolo azzurro per il settore dell’agricoltura, in cui andremo ad affrontare il problema delle nutrie e il relativo regolamento, oltre ad andare a definire la festa del riso prevista a settembre dopo la fiera del Delta”. “Occasioni – prosegue – per dare spazio alla promozione del territorio e dei nostri prodotti locali. Per il settore pesca, stiamo trattando con gli operatori preposti il tema del rinnovo dei diritti esclusivi della pesca per i pescatori del consorzio. Diritti scaduti il 30 giugno e prorogati alla fine di settembre”.

Le più lette