Ricambio di sacerdoti a Mirano

duomo miranoScatta l’annuale turn-over di sacerdoti, e stavolta a Mirano cambiano tutti o quasi i “don”. Un viavai di preti senza precedenti, avviato dal Vescovo di Treviso Gianfranco Agostino Gardin e che riguarda un po’ tutte le chiese di capoluogo e frazioni: confermata la partenza del parroco del duomo, Monsignor Lino Regazzo, che lascerà Mirano a ottobre, dopo 15 anni. Era arrivato nel 2000, ora lascia per raggiunti limiti d’età. Andrà ad affiancare il parroco di Santa Maria di Sala e Veternigo, don Paolo Cecchetto, mentre a Mirano è atteso il nuovo arciprete, Don Artemio Favaro, ora parroco di Quinto di Treviso e Santa Cristina. Don Artemio sarà anche parroco di Vetrego, dove, per lo stesso motivo di don Lino, lascia l’anziano parroco Don Pietro Mozzato, da oltre 40 anni in paese. Il nuovo parroco di Mirano ha 66 anni ed è stato ordinato prete nel 1975. Cambia anche il pastore dell’altra parrocchia di Mirano, San Leopoldo Mandic: Don Egidio Baldassa lascia, anche lui per raggiunti limiti d’età, sostituito da un giovane sacerdote, già conosciuto a Mirano per essere stato cappellano del duomo e insegnante di religione agli istituti superiori: si tratta di Don Mario Da Ros. Valzer di preti anche nelle altre frazioni: Scaltenigo e Campocroce salutano Don Marino Zaratin, nominato parroco di Fossalta di Piave. La comunità di Campocroce sarà seguita da Don Ruggero Gallo, che resta parroco di Zianigo, mentre a Scaltenigo e Ballò (dove Don Sergio Busato lascia, anche lui per anzianità) arriverà Don Luciano Minetto. Non riguarda Mirano, anche se in città ha lasciato un bel ricordo, la nomina dell’ex cappellano Don Silvio Caterino, vicario parrocchiale di Santa Maria del Rovere a Treviso e padre spirituale al collegio Pio X: diventerà parroco, guidando le comunità di Falzè e Trevignano.

 

Filippo De Gaspari

Lascia un commento