Zimbabwe: Jericho è vivo

leoneNello Zimbabwe la paura finisce.  Jericho è vivo e sta bene. Il fratello del leone Cecil, ucciso da una dentista americano lo scorso luglio, è vivo a differenza di ciò che si pensava. La sua sorte era avvolta dal mistero, ma oggi è arrivata la conferma dalle autorità responsabili dei parchi dello Zimbabwe: Il leone è vivo.

Lo Zimbabwe Conservation Task Force prima aveva postato sul profilo ufficiale Facebook l’annuncio della morte di Jericho, scatenando lo sdegno della Rete, poi invece specificato che la notizia era del tutto infondata. Ora però si indaga sulla morte di un altro leone, anche questo ucciso da un turista straniero. Dubbi sulla morte di Jericho erano stati sollevati anche da un ricercatore  il quale aveva riferito di non aver mai perso il segnale gps del collare del felino. Quando ha letto il report (dello Zimbabwe Conservation Task Force, ndr)  guardò sul computer e i movimenti del felino erano regolari, inviando un segnale gps dal suo collare intorno alle 20.06 (18.06 in Italia) .

Lascia un commento