Bagnoli, l’ex base diventerà un centro di accoglienza per profughi

20150726_103403_doba11Dopo l’annuncio del Prefetto ieri al sindaco di Bagnoli, stamattina sono partiti i lavori di adeguamento dell’ex base di San Siro per l’apertura di un centro di accoglienza per i profughi. Nell’ex caserma dovrebbero trovare posto un centinaio di migranti, al massimo 120. Oltre al piazzale la Prefettura potrà contare sull’edificio della mensa e parte del campo sportivo. Da questa mattina sono già al lavoro le ruspe nell’ampio piazzale. Il Prefetto ha garantito che l’ex base sarà sorvegliata 24 ore su 24 dalle forze dell’ordine e che verranno adottate anche le misure necessarie per tutelare le famiglie che abitano giusto davanti al cancello della caserma e nella porzione meridionale. Inoltre ha aggiunto che i profughi non rimarranno tutto il giorno a San Siro ma avranno a disposizione un bus navetta per raggiungere alcuni centri vicini. Deluso dal colleghi il sindaco di Bagnoli Roberto Milan: “Abbiamo fatto l’impossibile per evitare questo, ma la non disponibilità di diversi comuni all’accoglienza diffusa ha avuto questa conseguenza. Il prefetto ha aggiunto che i altri gruppi di profughi troveranno posto in altri comuni.

Lascia un commento