Bovolenta, genitori volontari ridipingono la scuola

genitori bovolenta scuolaIn tempi di crisi e ristrettezze nei trasferimenti statali alcuni genitori di Bovolenta non si sono scoraggiati e nel corso dell’estate hanno organizzato un piano per ridipingere le aule e i bagni della scuola primaria. Supportati dall’amministrazione e in primis dal sindaco, Anna Pittarello, i genitori si sono dati appuntamento nei week a partire da fine agosto per assicurare un decoroso ritorno nei banchi di scuola a bambini e insegnanti.

Il materiale per la pittura, acquistato dal comune, è servito a ridare luce e colore alle aule dopo quasi trentanni di mancati interventi risanatori. Ad improvvisarsi pittori sono stati una quindicina di genitori che armati di pennelli si sono messi all’opera per ridipingere le 10 aule e i due bagni della scuola “Lombardo Radice”. “Abbiamo ricevuto i complimenti delle insegnanti e della preside- spiega il sindaco- ma il mio grazie va a questi volontari che hanno deciso di sacrificare alcuni week end di svago per questa opera che va a beneficio di tutti i nostri bambini.

L’intervento era più che necessario ma con i tempi stretti dall’approvazione del bilancio non saremo riusciti a programmare i lavori in tempo. Grazie al via libera dei nostri tecnici comunali e del dirigente scolastico dell’istituto comprensivo di Casalserugo abbiamo provveduto all’acquisto del materiale. Per la scelta dei colori ci siamo affidati alla consulenza di esperti che hanno consigliato il giallo chiaro e il verde chiaro, tonalità che favoriscono l’apprendimento e le lunghe permanenze in classe. Hanno contribuito alla pittura anche alcuni amministratori comunali e consiglieri, che ringrazio”.

Molto soddisfatti anche i genitori-pittori: “Non ci è pesato questo lavoro perché è un modo semplice per dare il nostro contributo e fare qualcosa di utile per i nostri figli e i ragazzi che frequentano la scuola. Le aule avevano bisogno di una “rinfrescata” e questo era il modo più semplice ed economico per intervenire prima del nuovo anno scolastico. Nei momenti di lavoro non sono mancate le occasioni di confronto e di sano divertimento”. I lavori sono stati coordinati da due professionisti del settore che hanno messo a disposizione gratuitamente il loro tempo. Un altro importante intervento che si è tenuto a Bovolenta riguarda la riasfaltatura di piazza Umberto I. I primi di settembre, la via è stata chiusa dall’incrocio di via Mazzini fino alle scuole, per tre giorni, per permettere alla ditta di lavorare senza intoppi. Questo intervento ha permesso di consegnare ai cittadini uno spazio interamente risanato prima dell’inizio delle scuole.

Cristina Lazzarin

Lascia un commento