Chioggia, il relitto Notios Hellas sarà demolito

10984111_1020608acarretta del mare3916674583_4962781527263212809_nLa battaglia civica è terminata con la vittoria dei cittadini: la carretta del mare sarà demolita. Il relitto della nave Notios Hellas incagliato nella laguna, a poche centinaia di metri dal centro storico di Chioggia, sarà rimosso dal paesaggio entro i primi mesi del prossimo anno. Il Ministero dei Trasporti ha pubblicato un bando dove mette a disposizione 903.170 euro per la sua demolizione e la presentazione delle offerte scade il 30 settembre.

I lavori dovrebbero essere completati in 180 giorni e le imprese smonteranno la nave arrugginita pezzo per pezzo, sul posto. Nell’estate del 2016 la laguna dovrebbe ospitare un monumento al degrado in meno. Il risultato è stato ottenuto grazie all’impegno civico dei 2331 chioggiotti iscritti al gruppo Facebook “Via la carretta da Chioggia”, che meno di tre anni fa ha cominciato a battersi per la causa. “Questa è la dimostrazione che le sinergie tra la gente comune servono a stimolare le istituzioni e a far fare alla comunità quel salto in avanti rispetto all’isolamento cui ci sentiamo spesso vittime – commenta Marino Masiero, amministratore del gruppo Facebook – Se la carretta fosse stata abbandonata ad un chilometro da Piazza San Marco, la politica che conta l’avrebbe demolita in tre settimane”.

La nave è rimasta immobile per trent’anni. Sono bastate le proteste sul social network ad avviare in pochi mesi il progetto esecutivo, unite a pressioni sulla politica locale e regionale. “La demolizione della carretta è un segnale che cambiare si può – conclude Masiero – La determinazione e la capacità di fare squadra, così come un’indispensabile dose di pragmatismo possono fare la differenza e rilanciare Chioggia, la sua economia e la sua straordinaria gente verso un futuro migliore. Basta volerlo davvero e partecipare”.

 

di
Sara Boscolo Marchi

Lascia un commento