Ciclismo a Cavarzere: un’estate di successo per la Lions D

ciclismo cavarzere lionsUn’estate entusiasmante quella vissuta dalla Lions D, la plurimedagliata scuola di ciclismo di Cavarzere: il 10 luglio, infatti, nella gara in notturna organizzata ad Este dal club ciclistico locale per festeggiare il cinquantesimo anniversario dalla fondazione, Francesco Danieli ha trionfato sommando le vittorie ottenute nei traguardi intermedi, mentre il 9 agosto a Tombelle di Vigonovo, nel 5° Memorial Gianfranco Buratto, nella gara riservata ai giovanissimi, Filippo Sgobbi, nella categoria G6 – cioè in quella nella quale gareggiano i ragazzi di 12 anni – ha vinto in solitaria e, sempre nella medesima categoria, Nicholas Trevisan ha staccato il gruppo in volata, conquistando il secondo posto. In questi mesi non sono mancati anche dei riconoscimenti ufficiali: l’11 luglio è arrivata l’ufficializzazione da parte del Coni e della Federazione Ciclistica Italiana della Lions D, alla quale è stata attribuita la qualifica di Scuola di Ciclismo e consegnata una targa che è orgogliosamente esposta nella palestra della scuola media “A. Cappon”; pochi giorni dopo, inoltre, una delegazione di ciclisti si è recata a Cugnaux, invitata dal locale Velo Club, per ricambiare la visita fatta dai francesi due anni or sono.

“È stato un periodo caratterizzato da una serie di eventi e di prestazioni incredibili – ha dichiarato il direttore sportivo Paolo Marzola – e ci tengo a ricordare tutte le ragazze e i ragazzi che si dedicano a questo sport con tenacia e spirito di sacrificio: Luca e Nicolò Cotti, Nicholas e Siria Trevisan, Gabriele Fontolan, Alvise e Nicolò Guadagni, Alessandro Giribuola, Damiano, Francesco e Sebastiano Danieli, Iris Zago, Filippo Sgobbi, Gabriele Peagno, Saverio Fincato, Filippo Patrian, Christian Giusti, Riccardo Viale”. La Lions D sarà impegnata in autunno in altre prestigiose competizioni come la Coppa D’Oro, la Coppa di Sera e il Coppino d’Oro, che si svolgeranno tutte a Borgo Valsugana, nelle quali i ciclisti cavarzerani sicuramente dimostreranno ancora una volta il proprio valore.

 

Nicola Ruzza

Lascia un commento