Dolo: diminuisce il costo dello scuolabus per le famiglie

scuolabus_4La giunta di Dolo ha abbassato il costo a carico delle famiglie per il servizio di scuolabus. La nuova normativa, che impone l’introduzione del coefficiente Isee per la determinazione del costo del servizio, ha portato a rivedere le quote a carico dei dolesi. Lo scorso anno il costo del servizio per il primo figlio era di 178 euro/anno e per il secondo di 156. Oggi per chi ha un Isee fino a 6.000 euro all’anno, si passa a 150 euro per il primo figlio e 135 per il secondo.

Per chi ha un Isee compresa tra 6.000 e i 12.500 euro, la tariffa per il primo figlio per l’anno scolastico 2015/2016 sarà di 160 euro e per il secondo di 145. Per chi è inserito nella terza fascia, ovvero per le famiglie che hanno un Isee superiore ai 12.500 euro, le tariffe resteranno invariate rispetto allo scorso anno: 178 euro per il primo figlio e 156 per il secondo. “Questa scelta – spiegano il sindaco Alberto Polo e l’assessore Giorgia Maschera – rappresenta un segnale concreto di attenzione verso le famiglie che purtroppo vivono una situazione di crisi, che si è aggravata a causa del tornado. La nostra città ha bisogno di essere rilanciata, di non lasciare nessuno indietro e soprattutto di sostenere chi dovesse trovarsi in condizione di difficoltà. L’abbassamento delle tariffe dello scuolabus e il mantenimento dei costi del buono mensa costituiscono, per noi, un punto di partenza: garantire e sostenere il diritto allo studio è un punto fondamentale della nostra amministrazione”. Intanto sempre sotto l’aspetto amministrativo nel consiglio comunale di Dolo svoltosi il 30 luglio scorso, sono stati designati rappresentanti delle commissioni consiliari permanenti del Comune di Dolo.

“Le commissioni – spiegano dal Comune – ai sensi del regolamento per il funzionamento del consiglio comunale, hanno funzioni referenti ai fini di una più approfondita trattazione degli affari di competenza del consiglio comunale e svolgono attività consultiva, istruttoria di studio e di proposta in relazione alle deliberazioni loro sottoposte. La composizione di ciascuna commissione, come sancito dal regolamento del consiglio comunale, prevede cinque rappresentanti per il gruppo di maggioranza del sindaco Alberto Polo e quattro per i gruppi di minoranza. La prima commissione riguarda: Finanze, Tributi, Informatica, Patrimonio, Affari Generali e Personale. La seconda Lavori Pubblici, Ambiente, Ecologia, Protezione Civile, Viabilità, Sicurezza Urbana. La terza Urbanistica, Edilizia Privata. La quarta Politiche sociali, Pari Opportunità. La quinta Cultura, Sport, Politiche giovanili e Promozione Socioeconomica del territorio.

 

di
Giacomo Piran

Lascia un commento