Eubiosi intestinale: l’importanza dei fermenti lattici per la salute dell’organismo

intestino_estateE’ ormai assodato che i batteri che popolano l’intestino siano veri e propri difensori della salute. L’azione di difesa si svolge sostanzialmente in due modi. Il primo è caratterizzato dall’equilibrio che si crea nell’intestino tra le diverse specie di batteri. Tale equilibrio, detto EUBIOSI, impedisce lo sviluppo di batteri patogeni.

Il secondo strumento di difesa si realizza grazie alla presenza della flora batterica che regola il corretto svolgimento di tutte le funzioni biochimiche dell’organismo. I batteri che sono presenti lungo il tubo gastroenterico e che sono indispensabili per l’assorbi- mento dei cibi, le difese dell’organismo e l’attivazione del sistema immunitario vengono detti PROBIOTICI. Uno stile di vita non corretto, l’uso frequente ed a vol- te indiscriminato di farmaci, in particolare antibiotici e la considerevole quantità di sostanze chimiche presenti nel cibo fanno si che l’organismo vada incontro ad un disequilibrio della flora batterica intestinale. Questo disequilibrio viene definito DISBIOSI.

Si capisce pertanto che diviene fondamentale mantenere l’intestino in stato di EUBIOSI, usando anche gli integratori a base di probiotici che facilmente si trovano in commercio. Tra i PROBIOTICI più noti ed usati ricordiamo la famiglia dei BIFIDOBATTERI, il LACTOBACILLUS ACIDOPHILUS, il LACTOBACILLUS CASEI ed il LACTOBACILLUS RHAMNOSUS. Particolarmente interessante è il BIFIDOBACTERIUM BREVE, caratterizzato da una spiccata capacità di adesione alla mucosa intestinale dei bambini e dotato di antibiotico resistenza non tra- smissibile a microorganismi patogeni.

Un grosso aiuto all’insediamento ed alla prolifera- zione dei PROBIOTICI lo danno i cosiddetti PREBIOTICI tra i quali i più importanti sono i frutto-oligosaccaridi e l’inulina. I PREBIOTICI sono sostanze indigeribili per l’organismo umano ma non per la flora batterica intestinale e vengono ricavati dal mondo vegetale. L’inulina viene ricavata dalla radice di cicoria ma è presente anche in cipolle, aglio, carciofi, banane, asparagi e frumento. Dall’inulina vengono poi ricavati i frutto-oligosaccaridi.
Per essere utile per l’organismo un PREBIOTICO deve passare indenne nel primo tratto del tubo digerente, deve stimolare la crescita e l’attività dei batteri nel colon e deve modificare positivamente il rapporto tra batteri “amici” e patogeni.

Non dimentichiamo infine che un corretto stile di vita alimentare contribuisce a mantenere l’organismo in EUBIOSI. In particolare sono da preferire le proteine vegetali a quelle animali, i cereali integrali a quelli raffinati, gli ortaggi e la frutta secondo stagionalità e, meglio, provenienti da coltivazioni biologiche; i semi oleosi e la frutta secca tipo noci e mandorle, ricchi in acidi grassi essenziali; gli oli di prima spremitura a freddo e le acque a basso residuo fisso.

Concludiamo dicendo che l’integrazione di PREBIOTICI e PROBIOTICI diviene indispensabile nelle persone la cui alimentazione è povera di frutta e verdura ed è consigliata a tutti per il mantenimento delle funzioni ottimali dell’intestino, organo dal quale dipendono le difese del nostro organismo.

Farmacia Tre Colombine
della Farmacia – San Gaetano s.n.c.
Dott.sse Maddalena e Patrizia Zanetti –
Via Leopoldo Baruchello, 30 – ROVIGO tel.0425/412038 Piazza Risorgimento 21 – LENDINARA (Ro)
tel. 0425/641026
www.farmaciatrecolombine.it

Lascia un commento