Grandi Navi: Chioggia muove i primi passi

le-lyrial-compagnie-du-ponant-cruise-ship-photos-2014-artist-impressionLa crocieristica muove i primi passi a Chioggia, che si prepara a diventare uno scalo complementare a Venezia. Il 29 e il 31 agosto ha attraccato al nuovo Terminal Passeggeri dell’Isola dei Saloni la nave a cinque stelle “Le Lyrial” della Compagnie du Ponant, presa in locazione dalla Mercedes per offrire una crociera ai suoi migliori clienti. In città sono arrivati 200 passeggeri VIP da tutto il mondo, tra cui Ralf Schumacher, fratello minore di Michael Schumacher, e dal 2008 pilota della Mercedes nel DTM, nonché 136 persone di equipaggio.

Ad ottobre, invece, grazie alla collaborazione tra A.S.PO., Azienda Speciale per il Porto di Chioggia, e l’agenzia marittima genovese Hugo Trumpy, attraccherà al porto di Chioggia per tre week end di fila la nave “Celestyal Crystal” e i suoi 1200 passeggeri. L’imbarcazione di 14 tonnellate si fermerà in città per due giornate a tratta. La crociera, infatti, partirà da Bari, farà tappa a Chioggia alle ore 8.00 il secondo giorno e prenderà il largo il terzo giorno alle 18.30 alla volta di Dubrovnik, per poi proseguire la sua rotta in Montenegro, Albania e Grecia.

“All’interno del sistema lagunare lo scalo clodiense offre enormi possibilità non solo per la città e per il suo hinterland, ma anche per alleggerire il traffico crocieristico che grava su Venezia – commenta il sindaco, Giuseppe Casson – È un’occasione preziosa per Chioggia e l’occupazione. Si tratta di un settore ad alto valore turistico che genera un indotto importante con ricadute economiche positive sulle realtà imprenditoriali e commerciali di tutto il territorio. L’arrivo delle prime imbarcazioni ci conferma che la direzione intrapresa è quella giusta”.

La mini crociera organizzata ogni anno dalla nota casa automobilistica tedesca solitamente in Costa azzurra, ha fatto visitare ai suoi ospiti Chioggia e Pola. Mentre al ritorno, hanno potuto partecipare a una sfilata di auto d’epoca presso l’autodromo di Adria e hanno fatto un tour di Venezia con i traghetti locali. “Anche per il sistema crocieristico, dobbiamo ormai ragionare in un’ottica metropolitana – conclude il sindaco – Venezia, da sola, non può accogliere tutto il turismo di questo tipo. Chioggia si offre come valida alternativa e molti tour operator hanno già dimostrato il loro interesse proponendo nuovi arrivi per il prossimo anno. Si tratta di dimostrarsi pronti”.

 

di
Sara Boscolo Marchi

Lascia un commento