IL LIBRO. Il mulino di Rottanova e la vita dei mugnai

mulino rottanovaÈ stata presentata in anteprima lo scorso 14 agosto, nel contesto del Ferragosto Rottanovano, la nuova opera di Nicla Sguotti, giornalista e musicologa cavarzerana che, dopo il libro scritto con Manuela Sgobbi sul campanile di Rottanova e la preziosa monografia su Tullio Serafin, dedica questo suo nuovo lavoro ai mulini dell’Adige, molto diffusi fino ai primi decenni del Novecento nel tratto da Verona a Cavarzere, ed in particolare all’ultimo di questi, funzionante fino agli anni Settanta a Rottanova.

Il libro, pubblicato da Apogeo Editore, ripercorre la storia di questi antichi manufatti, la presenza dei quali nell’ultimo tratto del fiume è attestata fin dal Mille dalle fonti analizzate: in particolare, nella prima parte dell’opera, l’autrice si concentra sulle caratteristiche dei mulini, fornendo notizie sul mondo dei mugnai, una realtà caratterizzata da tradizioni e regole tramandate oralmente per secoli e dotata di un vocabolario specifico attraverso il quale venivano designate con termini dialettali le componenti dei mulini e le attività attinenti alla professione del molitore. Il testo prosegue con un elenco di notizie riguardanti più specificatamente il territorio cavarzerano, reso possibile dal contributo di diverse pubblicazioni a cura di storici locali, per poi focalizzarsi sui mulini di Rottanova, la cui storia nella frazione è stata ricostruita attraverso i racconti dei familiari dei mugnai e le tracce presenti nella narrativa e nei giornali: quest’ultimo apporto è particolarmente significativo, in quanto compare per la prima volta in una pubblicazione.

Di rilievo anche il contenuto fotografico che accompagna le descrizioni, composto per la maggior parte da immagini inedite tratte da alcuni archivi privati, che documentano in maniera visiva la storia dei mulini. L’opera, che è stata realizzata grazie ad un progetto del Comitato Cittadino di Rottanova, si conclude con un componimento della poetessa Livia Bruson dedicato al mulino di Rottanova, che suggella il lavoro con un tocco di poesia. Per informazioni è possibile contattare telefonicamente il Comitato Cittadino di Rottanova (328-4062182) o consultare la pagina Facebook Il mulino di Rottanova dedicata al libro.

Nicola Ruzza

Lascia un commento