Mira, polo culturale di Villa dei Leoni: un’occasione persa

@Comune di Mira_Villa Contarini dei LeoniNaufraga dopo due anni il progetto di gestione del Polo Culturale di Villa dei Leoni a Mira. Avrebbe dovuto durare una decina d’anni. Non salta comunque per quest’anno la stagione teatrale. Dopo meno di due anni di sperimentazione di gestione unitaria del polo culturale di Villa dei Leoni, La Piccionaia e Coopculture hanno deciso di esercitare il diritto di recedere dalla concessione, così come era previsto nel bando di gara. All’origine della decisione la difficoltà da parte del Comune di adeguare in tempi rapidi gli spazi della villa alle più recenti norme sulla sicurezza. I gestori avevano in affidamento il Teatro, Villa dei Leoni e l’Oratorio.

“Il persistere di questi impedimenti tecnici – hanno scritto i gestori al Comune di Mira – ha finito per incidere sul bilancio economico e quindi sulla sostenibilità del progetto stesso che prevedeva uno sviluppo pluriennale”. “Come amministrazione – dichiara il vice sindaco e assessore alla Cultura, Nicola Crivellaro – siamo molto dispiaciuti di questa scelta, ma ne comprendiamo le ragioni. Il bando prevedeva il pieno utilizzo delle strutture, un pieno utilizzo che per Villa dei Leoni non è al momento possibile se non a fronte di un investimento molto oneroso, oltre 200.000 euro. E’ una questione che si trascina fin dal tempo del restauro della villa. Un lavoro importante e positivo, ma che non è stato completato con il pieno adeguamento alle normative di sicurezza. Elementi, questi, che si sono ulteriormente evidenziati dopo l’avvio della gestione affidata a La Piccionaia e Coopculture”.

La fine anticipata del contratto di gestione (prevista a metà gennaio 2016), non impedirà il regolare svolgimento della stagione teatrale. Il Comune con una deliberazione approvata a fine agosto, si è, infatti, mosso per individuare una soluzione che garantisca la continuità della programmazione fino al 30 giugno 2016, confermando la stagione di prosa serale (con un minimo di sette spettacoli nel semestre), il Teatro Scuola (13 spettacoli) e la rassegna Famiglie a Teatro (3 spettacoli). Spettacoli che vanno ad aggiungersi a quelli già previsti da contratto con i gestori, così da garantire un numero di appuntamenti in linea con quello degli anni precedenti. La programmazione inizierà a settembre e durerà fino a maggio 2016, con la possibilità di acquistare da subito biglietti e abbonamenti.

Primo appuntamento il 17 settembre alle 17 in Villa dei Leoni con la presentazione del programma di attività e di spettacoli destinati alle scuole. Per la copertura delle spese necessarie sono stati stanziati a bilancio 86.000 euro. “L’obiettivo – dichiarano il sindaco Alvise Maniero e l’assessore Crivellaro – è quello di non disperdere e anzi di confermare gli ottimi risultati della gestione de La Piccionaia e Coopculture. In un anno e mezzo di attività, grazie a un bando che individuava nella cultura un’opportunità di investimento, hanno portato, da gennaio 2014 ad oggi, 14.000 spettatori a seguire le rassegne di teatro. Oltre 2.000 visitatori hanno usufruito delle attività culturali organizzate in Villa dei Leoni (visite guidate, laboratori per le scuole, attività didattiche per famiglie, centri estivi) e avuto 1.400 presenze con l’affitto degli spazi della villa per eventi privati e formativi, riunioni e convegni. Non solo, in questi mesi Villa dei Leoni assieme ad altre ville della Riviera, è diventata anche promotrice di marketing territoriale, ideando e coordinando il progetto VilleCard, la tessera sconto che offre la possibilità di visitare ville storiche del territorio a prezzi scontati.

 

di
Alessandro Abbadir

Lascia un commento