Polizia locale di Adria: arriva un nuovo comandante

moretto comandante adriaLa polizia locale ha un nuovo comandante. Si tratta di Pierantonio Moretto, personaggio politico molto noto in tutto il Polesine, che ha rivestito numerosi e importanti incarichi. E’ stato a lungo presidente del Consiglio d’amministrazione dell’Iras, l’Istituto rodigino di assistenza sociale che si trova nel quartiere di San Bortolo, nel capoluogo. In seguito ha rivestito il ruolo di assessore comunale a Guarda Veneta e, sempre a Rovigo, è stato presente in consiglio comunale come esponente della Margherita. Inoltre, è stato dipendente della Provincia di Rovigo ed è proprio nel quadro della mobilità verso altri enti che ha trovato collocazione ad Adria.
Ha preso servizio in città il 1° settembre e il suo ruolo appare destinato a essere di primo piano assoluto: non solo dovrebbe prendere in mano la polizia locale cittadini, divenendo quindi il numero uno del comando del corpo, che si trova in Piazza Bocchi, ma dovrebbe anche divenire il supervisore per quanto riguarda l’attuazione della convenzione che, per il servizio di polizia locale, lega Adria ad altre realtà. Con la città etrusca che comunque funge da capofila nel progetto.
Per quanto riguarda la posizione del predecessore di Moretto, Lucio Moretti, molto conosciuto e stimato in città per l’importanza della sua opera in questi anni, dovrebe restare vicecomandante. Il 31 agosto ha comunque voluto simbolicamente accomiatarsi dai collaboratori e dai colleghi che per tanti anni lo hanno accompagnato nel corso del suo comando. Va comunque precisato che da un punto di vista tecnico l’inquadramento nell’organigramma amministrativo del Comune di Moretti e Moretto appare il medesimo: istruttore direttivo di vigilanza, con categoria D1. In ogni caso caso, l’assetto futuro dovrebbe essere quello appena descritto.
Sempre nell’ottica del rapporto con le realtà convenzionate, il conferimento a Moretto del ruolo di supervisore dovrebbe avere ripercussioni sino a Rosolina, dove l’attuale comandante, Patrizio Targa, potrebbe di fatto ritrovarsi a fungere da vice. In ogni caso, la soluzione per una questione di cui si parlava da tempo è giunta.

 

Elisa Dall’Aglio

Lascia un commento