Rovigo, un corso per gli aspiranti volontari

Sono molte le esperienze possibili all’interno di un’associazione, dal volontariato puro ad attività di breve durata, dal servizio civile al volontariato internazionale. Per scegliere, occorre sapere quali possibilità offrono le associazioni, se esistono particolari requisiti, cosa significhi concretamente fare volontariato e come iniziare un’esperienza. Per questo il Centro di servizio per il volontariato di Rovigo promuove martedì 15 settembre un seminario di orientamento per gli aspiranti volontari e i semplici curiosi, alle 17.30 nella sede di viale Tre Martiri, 67/F.
L’incontro è introduttivo e pensato per chi vuole iniziare un’esperienza di volontariato ma ha bisogno di maggiori informazioni.  Il seminario intende presentare le molte forme di volontariato e aiutare a individuare i criteri per scegliere un’esperienza. Fare volontariato non significa solo svolgere delle attività per gli altri, ma fare parte di un gruppo di persone che condividono ideali, obiettivi o passioni. L’esperienza in associazione può essere anche un’opportunità per apprendere o affinare competenze, spendibili anche in altri contesti, a partire da quello lavorativo.
Dopo il corso sarà possibile programmare un colloquio di orientamento per essere guidati nella scelta dell’associazione più adatta, in base agli interessi, le passioni, le aspirazioni, la motivazione, ma anche alle competenze che si vorrebbero mettere al servizio di altri o a quelle che si vorrebbero acquisire. Nei prossimi mesi, si terranno altri appuntamenti dedicati più specificamente alla possibilità di fare esperienze formative in associazione, simili a “stage”, e al Servizio civile nazionale e regionale. Il seminario è condotto da Francesco Casoni, che segue l’ufficio Orientamento del Csv e le attività di Promozione del volontariato.
Il seminario si ripete ogni mese. Il calendario delle prossime date è sul sito www.csvrovigo.it. Fa parte dell’attività di informazione e orientamento che il Csv rivolge alla cittadinanza, con particolare attenzione alle nuove generazioni. Con l’autunno, riprende anche l’attività di coinvolgimento degli studenti negli istituti superiori di Rovigo, che l’anno scorso ha raggiunto oltre 1.700 ragazze e ragazzi in 11 scuole. Nella prima metà del 2015, sono stati realizzati oltre 40 incontri, coinvolgendo più di 500 studenti.
L’incontro è gratuito, ma è obbligatoria l’iscrizione per ragioni organizzative.

 

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento