Salvini a Bagnoli contro i profughi: “L’Africa in Italia non ci sta”

salvini a bagnoli

BAGNOLI Matteo Salvini in marcia verso la base militare di Bagnoli. Ieri pomeriggio il leader della Lega ha guidato il corteo anti-profughi cui hanno preso parte numerosi cittadini con indosso la maglia “Bagnoli dice no!”. Un chiaro e netto rifiuto all’hub padovano che dovrebbe essere destinato all’accoglienza dei migranti e richiedenti asilo perché, “il problema si risolve in Africa, e non svuotando l’Africa in Italia.”
Pochi minuti prima, alla Festa dei Popoli padani di Cittadella, illeader leghista aveva rimarcato la posizione del suo partito: “Qualcuno vorrebbe mandare lì centinaia di migranti. Teneteveli a Roma, se volete, o in prefettura.” E ancora, una provocazione, che suona come una minaccia, quella di chiudere le prefetture: “Ce lo diciamo sottovoce: quando torniamo al Governo, il primo ente inutile che chiuderemo da nord a sud saranno le prefetture. Tutte le decisioni di ordine pubblico spettano ai sindaci”. E ha concluso “La battaglia si vince aiutando l’Africa a svilupparsi e non facendo morire la gente in acqua: in Italia l’Africa non ci sta”.

 

Lascia un commento