Spinea, nuova bretella fra via Martiri della Libertà e via Capitanio

12Finalmente aperta la bretella tra via Martiri della libertà e via Capitanio, ora collegate dal nastro d’asfalto della cosiddetta strada 8-bis, opera complementare al Passante che sulla carta dovrebbe migliorare la viabilità a sud di via Roma. Apre la strada ma non si chiudono le polemiche che hanno accompagnato l’opera fin dalla sua progettazione: ritenuta inutile, dai locali comitati addirittura “folle”, impossibile da fermare perché già in avanzato stato di progettazione, poi realizzata, tappezzata di striscioni di protesta e infine completata, ma mai aperta, fino a oggi. Nonostante i lavori terminati da tempo e i lampioni accesi a illuminare per mesi una strada chiusa e, dunque, deserta.

Era stato il Comune a prendere tempo, chiedendo a Veneto Strade di apportare prima alcune migliorie tecniche, in particolare per la sicurezza di pedoni e ciclisti. L’11 agosto finalmente le prime auto hanno potuto transitare, un giorno dopo la data annunciata dal Comune, per permettere di sincronizzare meglio la segnaletica orizzontale con quella verticale appena installata. Nei piani, la 8-bis dovrebbe evitare il congestionamento del traffico cittadino su via Capitanio.

Un’apertura che, insieme a soddisfazioni e polemiche, porta anche sostanziali modifiche della viabilità che riguardano tutto il quadrante, a sud di via Roma. Due i divieti d’accesso: uno da Fornase verso via Capitanio, l’altro dalla rotonda della bretella (in direzione via Pastrengo) all’ingresso di via Solferino. Per raggiungere via Roma da Fornase, quindi, gli automobilisti non utilizzeranno più via Capitanio, ma dovranno allungare il percorso attraversando via Pastrengo. Chi invece da Fornase dovrà andare al Villaggio dei Fiori, può utilizzare la nuova bretella e imboccare via Martiri, oppure via Pastrengo e poi svoltare a sinistra. Rimane aperto per poco lo stradello per chi ha la necessità di percorrere via Capitanio, poi rimarrà solo l’alternativa: da metà di via Pastrengo entrare in via Solferino e quindi immettersi in via Capitanio.

Le modifiche però non sono finite: le prossime novità riguarderanno, a breve, proprio via Solferino, destinata a diventare a senso unico per metà del percorso, nel tratto che prosegue verso le scuole. “L’obiettivo è mettere in sicurezza quel segmento – spiega il consigliere delegato alle piste ciclabili Mario Zorzetto Penzo – perché c’è una curva che, in una strada stretta e a doppio senso, può essere pericolosa. In particolare perché vi transita anche il Pedibus. Quando via Solferino diventerà a senso unico, il tratto tra via Fregene e via Solferino sarà chiuso al traffico: lo riasfalteremo, trasformandolo in percorso ciclopedonale, offrendo quindi una via sicura alle biciclette e ai bambini diretti a scuola. Contiamo di avere pronta la nuova stradina entro l’inizio dell’anno scolastico”. “Avremo un centro meno congestionato – ha aggiunto l’assessore alla Viabilità Gianpiero Chinellato – ma alleggeriremo pure una strada come la stessa via Capitanio”.

 

di
Filippo De Gaspari

Lascia un commento