Venezia 72: Everest, la conferenza stampa

20150902_135306Mostra del cinema di Venezia, a poche ore dall’apertura delle porte della sala grande a dare il via ufficiale alla 72 edizione della kermesse, i primi arrivi al Lido cominciano a creare scompiglio.

Questa mattina, la conferenza stampa del film d’apertura “Everest”, con un Jake Gyllenhaal scapigliato e coronato, accompagnato da tutta la delegazione composta dal regista, Baltasar Kormakur, il produttore Nicky Kentish Barnes e gli interpreti Josh Brolin, Emily Watson, John Hawkes. Un film al cardiopalma che racconta la storia vera della tragica spedizione sull’Everest avvenuta nel 1996.
“È la storia di un ensemble. Si trattava di un momento cruciale e dovevamo capirlo per interpretarlo bene – ha detto il regista Kormakur durante la conferenza stampa -. Era necessario imparare il più possibile da tutti I personaggi, per poter entrare nella storia. Eravamo preoccupati di non riuscire a capire tutti gli aspetti che riguardano lo scalare una montagna, ma sono molto felice di aver messo insieme un cast così spettacolare. Nessun personaggio è secondario, in questa storia, sono tutti protagonisti di questa grande impresa”

Per Josh Brolin, non è stata una passeggiata, interpretare una storia così complessa. “Sei tu contro la natura. Dovevamo simulare un’esperienza realmente accaduta, quindi trasmettere anche la paura dei personaggi in quegli attimi di terrore. Ci siamo assunti una responsabilità enorme. Alcuni dei personaggi sono vivi, altri no. Durante la proiezione abbiamo pregato di non averli mancati di rispetto. È stata un esperienza speciale e speriamo di aver rispettato l’anima di ciò che è stato”

“Non ero pienamente consapevole del fatto che la storia avesse coinvolto profondamente la famiglia e i figli del mio personaggio” ha detto Jake Gyllenhaal “Loro mi hanno subito contattato, preoccupati di come il padre venisse raffigurato. Ci siamo visti, mi hanno raccontato tutto di lui e grazie a loro sono riuscito a conoscerlo meglio. Ma dovevo riuscire a trovare la sua energia, la sua essenza. L’essenza – ha concluso – l’essenza della spedizione e di tutti coloro che vi hanno partecipato”

Questa sera, insieme alle cariche istituzionali, sfileranno sul red carpet i protagonisti della Mostra. Attesissimo l’arrivo di Johnny Depp, che dopo 7 anni fa ritorno al Lido con “Black Mass”.

Lascia un commento