Borsa di studio Luigi Groto, aperto il bando per le scuole di Adria

buoni-libro-e-borse-di-studioE’ stato reso noto da alcune settimane il nuovo bando per la borsa di studio intitolata allo scrittore Luigi Groto rivolta agli studenti delle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado del comune di Adria suddiviso in quattro sezioni che andranno a premiare i vari livelli scolastici. Per ogni sezione del premio cambiano le modalità di partecipazione e il bando completo è consultabile presso la Biblioteca di Adria mentre li elaborati potranno essere presentati entro e non oltre il 4 dicembre presso l’ufficio Protocollo del Comune di Adria.
Per le prime due sezioni del concorso, che andranno a coinvolgere dalla classe I alla V della scuola secondaria di primo grado è prevista la presentazione di un elaborato grafico delle dimensioni massime di 35×25 cm avente come argomento “Dalla biografia ai luoghi di Luigi Groto” che dovrà essere accompagnato anche da una didascalia descrittiva.
Le altre due sezioni del premio andranno a coinvolgere gli studenti, che in questo caso dovranno partecipare esclusivamente in modalità singola, prevedono la realizzazione di un elaborato dattiloscritto di massimo 4 cartelle contenente un saggio inerente a due poesie o due lettere a scelta di Luigi Groto per la sezione dedicata alle classi I e II della scuola secondaria di secondo grado o un saggio su un’opera di Luigi Groto a scelta tra: un’opera teatrale, tre poesie, tre lettere, un’orazione.
Ogni studente, o gruppo per le prime due sezioni, potrà partecipare con un solo elaborato che non dovrà essere firmato né contenere alcun segno di identificazione. Dovrà riportare solamente il titolo del tema svolto (es. per la sezione III “Commento alle poesie …”) e dovrà essere inserito in una busta chiusa riportante anch’essa esclusivamente la dicitura: Borsa di studio Luigi Groto anno 2015 – Sezione prima/seconda/terza/quarta”. La busta dovrà essere accompagnata dall’istanza di partecipazione debitamente sottoscritta, nel caso di studenti minorenni dal genitore o dall’esercente la potestà genitoriale sul minore.

di Martina Celegato

Lascia un commento