Furti d’identità, colpito anche cittadino di Dolo: truffatore arrestato

face offAssumeva l’identità di diverse persone per effettuare veri e propri furti di identità e garantirsi così l’impunità per le sue azioni criminali. La Polizia di Stato è riuscita ad individuare la reale identità del truffatore seriale, un trentatreenne di Marcon (VE),che non si limitava ad usare sulla Rete i dati personali di terzi, ma ne acquisiva appieno l’identità ottenendo documenti identificativi, utenze cellulari e titoli di credito riconducibili alla vittima designata.  In particolare il giovane era riuscito a “rubare” l’identità digitale di un trentunenne di Dolo (VE).

L’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Venezia è stata eseguita dagli uomini del Compartimento Polizia Postale e delle Comunicazioni per il Veneto che hanno seguito ed analizzato le tracce informatiche del criminale riuscendo infine, dopo molti mesi di lavoro, a giungere all’identificazione anche grazie alla foto apposta sui documenti ottenuti fraudolentemente.

Il truffatore era riuscito, utilizzando false denunce di smarrimento di documenti personali e falsi permessi di guida temporanei, a ingannare ignari impiegati comunali ottenendo il rilascio di carte di identità con le generalità del terzo, ma con apposta la propria foto.

Lascia un commento