Home Riviera del Brenta Riviera Ovest Giro d'Italia, Pianiga chiede il passaggio del centenario a Cazzago

Giro d’Italia, Pianiga chiede il passaggio del centenario a Cazzago

giro d'italia“Caro Direttore mi piacerebbe che il giro del Centenario transitasse per le strade di Cazzago”. Così esordisce Massimo Calzavara, sindaco di Pianiga nella sua lettera indirizzata a Mauro Vegni, Direttore operativo del Giro d’Italia, invitandolo a considerare la possibilità di un passaggio  per le contrade violate dal terribile tornado dell’8 luglio scorso che ha messo a dura prova – ma non piegato – la tempra dei cittadini di Cazzago di Pianiga.”L’idea è nata apprendendo con autentica soddisfazione la notizia che il Giro D’Italia edizione 2016 transiterà per il nostro comune nella 12^ Tappa Noale-Bibione del 19 maggio  2016 – continua il sindaco di Pianiga – mi sembra un vero omaggio alla nostra che è stata ed è tuttora impegnata sul doloroso fronte degli interventi a favore dei cittadini vittime del tornado sulla Riviera del Brenta”.

“L’anno prossimo, la 99ma edizione del Giro transiterà lungo la Riviera del Brenta attraversando i Comuni di Dolo e Mira, rendendo così omaggio ai territori colpiti dalla calamità poc’anzi descritta e “trascurando” purtroppo –  sicuramente non di proposito – la frazione di Cazzago di Pianiga che ha sopportato il peso maggiore della sciagura in termini numerici (760 famiglie colpite oltre a una cinquantina di attività produttive)”.

“Sicuramente – è convinto il sindaco – il passaggio dei ciclisti per il centro cittadino di Cazzago e poi ancora nelle strade della frazione rappresenterebbe una spinta promozionale ed un riconoscimento delle capacità di recupero e della voglia di ricominciare di questa  gente così operosa e “testardamente” indomita”.

“E’ per questo motivo che, a nome di tutta l’Amministrazione Comunale, ho chiesto a Mauro Vegni di prendere in considerazione la possibilità di poter avere almeno il transito del Giro a Cazzago di Pianiga in occasione della prossima edizione del Centenario”.

Le più lette