Scuole ed enti locali uniscono le forze

PD 03/09/03 G.M. STUDENTI AL CALVI. ©GIORGIO MATTOSCHI

Un tavolo di lavoro permanente sulla scuola che riunisca enti locali e istituzioni scolastiche per formulare proposte utili ad arricchire l’offerta formativa, favorire l’integrazione tra studenti italiani e stranieri e sostenere le sinergie con il territorio.
La giunta comunale di Piove di Sacco ha approvato un protocollo di intesa da estendere ai Comuni della Saccisica, compresi anche Noventa Padovana, Ponte San Nicolò e Saonara insieme a tutte le scuole del territorio e ai centri di formazione professionale per la costituzione di un organo collegiale di interesse territoriale.
L’obiettivo è quello di porre le basi per una fattiva e coordinata collaborazione tra istituzioni locali sia per condividere esigenze e trovare soluzioni di comune interesse per il mondo della scuola, sia per non precludersi la possibilità di partecipare ad eventuali bandi di gara che richiedano progettualità complesse e che arrivino a coinvolgere il maggior numero di studenti possibili.

Questo protocollo segue un documento firmato a marzo da tutte le scuole del territorio (da quelle dell’infanzia a quelle dell’obbligo, comprese le paritarie, trentuno in tutto) che impegnava gli enti alla condivisione di conoscenze, risorse umane e finanziarie in ordine ad alcuni obiettivi specifici: ridurre la dispersione e l’insuccesso scolastico; rafforzare le competenze di base di tutti gli studenti rispetto alla situazione di partenza, così da prevenire eventuali ritardi di apprendimento o di disagio scolastico; collaborare per realizzare una sempre più adeguata accoglienza e integrazione degli alunni non italofoni e delle loro famiglie ma anche di tutti gli alunni che presentano situazioni particolari; valorizzare gli esiti a distanza degli studenti con attenzione all’università e al mondo del lavoro.
Le modalità di lavoro elencate nel documento sono molte e differenti e prevedono la possibilità per le scuole di stipulare convenzioni con le associazioni culturali e di volontariato del territorio; stringere accordi con gli enti del bacino territoriale allargato ma anche raccogliere e condividere progetti e attività svolte dalle scuole della rete e dai gruppi di progetto per meglio utilizzare il patrimonio diffuso di esperienze efficaci. Tutte andranno approvate dalla Conferenza dei dirigenti scolastici.

Tutte queste finalità sono state condivise anche dall’amministrazione comunale di Piove di Sacco che ha quindi istituito il tavolo di lavoro permanente sulla scuola con l’obiettivo di iniziare a costruire un percorso capace di seguire lo sviluppo di progetti e di attività scolastiche ed extrascolastiche, che sappiano mettere al centro l’educazione ma anche l’integrazione e la formazione della persona. Quella che si vuole disegnare è una scuola dove si realizzano alleanze di reciprocità sia con i soggetti direttamente coinvolti, ovvero gli studenti, sia con gli altri enti, con le istituzioni scolastiche, educative, associative e, non meno importante, quelle politiche e amministrative.

 

di Martina Maniero

Lascia un commento