Uccise il ladro per legittima difesa: assolto tabaccaio di Correzzola

correzzolaNient’altro che legittima difesa, il Pubblico Ministero Benedetto Roberti, chiamato a giudicare il caso del tabaccaio di Correzzola, colpevole di aver ucciso il ladro che aveva tentato di derubarlo, non ha dubbi. Franco Birolo aveva affrontato coraggiosamente i due malviventi che in piena notte si erano introdotti nella sua tabaccheria e, con la sua pistola, ferì a morte il moldavo Igor Ursu. In quel caso non esercitò altro che il diritto di legittima difesa. Durante la requisitoria, il magistrato si è espresso reclamando l’assoluzione di Birolo: il fatto non sussiste.
L’accusa potrebbe invocare l’eccesso di legittima difesa, ma anche in questo caso verrebbe chiesta l’assoluzione per legittima difesa putativa: Birolo sarebbe andato oltre i limiti di legge ma inconsapevolmente.

Lascia un commento