Vermi tra le lenzuola degli anziani nell’Ipab, Zaia: “Presto commissariamento”

ipabScandalo all’interno di una struttura gestita dall’Ipab di Vicenza: è allarme malasanità. La situazione dei pazienti ricoverati all’interno del reparto San Camillo di Vicenza è totalmente fuori controllo. Il personale è sottodimensionato, le attrezzature sono insufficienti o inefficienti, con tutte le conseguenze del caso sulla qualità dello stato di salute dei pazienti. Gli anziani sono in balia di se stessi, proprio ieri pomeriggio è stato diffuso un video di denuncia che riprende un anziano, sdraiato sul letto, ricoperto dai vermi.

Tutte le forze, sociali e politiche, sono state allertate. I sindacati gridano allo scandalo e la settimana prossima incontreranno il prefetto Eugenio Soldà per protestare sulle condizioni in cui vertono personale sanitario e anziani.

Il Presidente della Regione Luca Zaia è furioso, ha predisposto un’ispezione sanitaria per questa mattina alle 11 e minaccia di commissariare l’intera struttura se non risponderà agli standard di igiene e qualità: “Quando non si tutela e rispetta la dignità di un malato, di un anziano, di una persona fragile e allettata – afferma Zaia in un comunicato – non c’è più nulla da salvare. Se l’ispezione confermerà quanto letto e visto – annuncia Zaia – avvierò immediatamente le procedure per il commissariamento dell’Ipab. Si sappia da subito che non cerco né mi interessano giustificazioni. Qualora arrivi la piena conferma del tutto, di fronte a dei vermi che lambiscono le ferite di un anziano allettato non ci sono se e ma. Bisogna mandare tutti a casa”.

Attualmente è la cooperativa di Padova Bramasole a occuparsi della gestione del San Camillo, dai tempi in cui era nelle mani del commissario straordinario Francesco Zantedeschi. Ma l’abbassamento dei costi del trenta per cento sul personale deve aver compromesso la qualità dei servizi, ripercuotendosi sulla salute dei pazienti. Attualmente non è arrivata nessuna risposta dalla Bramasole in merito alla vicenda nel vicentino, i telefoni della cooperativa squillano a vuoto.

Fonte Video: il Gazzettino

Lascia un commento