4 novembre a Rovigo, i ragazzi del Roccati rendono omaggio alle forze armate

4 novembreIl liceo Roccati di Rovigo rende omaggio alle forze armate in piazza Vittorio Emanuele II nella mattinata del 4 novembre. È stata Giulia Pasin, studentessa della VD del Liceo delle Scienze Umane Roccati a leggere un discorso profondo e toccante durante la commemorazione della festività di ieri.

Dopo le sfilate dei militari in uniforme, il tradizionale alzabandiera e i discorsi delle più alte autorità locali, è stata lasciata la parola agli studenti, in rappresentanza di tutte le giovani generazioni, per testimoniare come anche loro abbiamo senso civico, consapevolezza e responsabilità.

“Molti – recitava il discorso – oggi comprendono che il 4 novembre è “la festa di tutti gli italiani, che in questo giorno ricordano e riaffermano i valori democratici della convivenza civile che trovano espressione nelle varie forme della loro partecipazione alla vita sociale del Paese. Le Forze armate meritano il profondo apprezzamento del Paese per la professionalità, la dedizione al servizio e il valore dimostrati in tutti i teatri operativi, anche nelle situazioni più difficili.”

UN RICORDO AI CADUTI DEL 4 NOVEMBRE – “Oggi – prosegue il discorso – celebriamo l’unità d’Italia, non dimenticando i caduti che si sono sacrificati per dare vita al nostro Paese, ma soprattutto festeggiamo le Forze Armate. La tradizione militare, che si alimenta nella libertà, è fatta di ideali comuni; è scuola di comprensione reciproca e di solidarietà per noi giovani generazioni che ne dobbiamo comprendere l’importanza, la nobiltà, il valore politico e sociale. Riteniamo, pertanto, essenziale e degno di encomio e della gratitudine di tutti noi il contributo che i corpi militari danno al mantenimento dell’ordine repubblicano e alla salvaguardia delle istituzioni.”

Lascia un commento