Campagna RED: Fnp Cisl Veneto aiuta i pensionati a tutelare i loro diritti

pensionatiLa Fnp del Veneto inaugura la campagna RED 2015 per aiutare i pensionati a tutelare i loro diritti e i loro redditi. Fra gli oltre 1,2 milioni di pensionati in Veneto, più di 300mila i pensionati sono interessati dall’obbligo di presentazione del modello RED 2015 all’Inps, necessario per garantire prestazioni integrative fino ad ora riconosciute. Ma non tutti sanno di esserlo perché l’ente previdenziale, non invierà per il 2015 nessuna comunicazione agli interessati. Per questo la Fnp del Veneto, il sindacato regionale dei pensionati Cisl, ha attivato in questi giorni una campagna informativa per invitare i pensionati a rivolgersi alle sedi della Fnp, 121 in tutto il Veneto con oltre 300 agenti sociali, e verificare la loro posizione in modo totalmente gratuito, anche grazie alla collaborazione con i Caf Cisl territoriali.

«Come sindacato dei pensionati – afferma Luigi Bombieri, segretario generale Fnp Cisl Veneto – rientra nei nostri compiti aiutare gli anziani a tutelare i loro diritti. La telematizzazione delle comunicazioni da parte dell’ente previdenziale è stata fatta senza pensare alla fascia più debole della popolazione». Precisa, infatti, Bombieri: «Nella nostra generazione, non tutti i pensionati sanno usare il computer e Internet». Il modello RED è lo strumento per conoscere i redditi dei pensionati e verificare il diritto a percepire prestazioni previdenziali o assistenziali integrative come la pensione di reversibilità, gli assegni famigliari, l’integrazione al minimo e altre ancora. Va presentato ogni anno e se non si ottempera all’obbligo si perde il diritto alla prestazione stessa. In questi giorni in Veneto stanno arrivando dall’Inps circa 80mila lettere di sollecito per la presentazione dei modelli RED 2013 e 2014: ciò dimostra che la mancanza di comunicazione diretta provoca dimenticanze che i pensionati rischiano di pagare care. C’è tempo fino al 29 febbraio 2016 per mettersi in regola.​

Lascia un commento