Nebbia in laguna, tre dispersi tra Mira e Chioggia

nebbiaSi erano dispersi a causa della nebbia, ma i vigili del fuoco sono riusciti a trarre in salvo nella notte tra lunedì e martedì tre persone disperse in laguna: due a Chioggia e una a Mira.

La prima segnalazione è arrivata ieri sera, intorno alle 19. Secondo quanto riporta Il Gazzettino, un’imbarcazione con due persone a bordo si era dispersa nella laguna di Chioggia, impossibilitata a rientrare a causa della scarsa visibilità. I vigili del fuoco hanno subito iniziato le ricerche e hanno ritrovato i dispersi intorno 21.50 nel canale Nuovissimo laguna di Chioggia ancorati a una briccola. I due, una donna 41 enne di Piombino Dese e un uomo sono stati recuperati insieme con l’imbarcazione e portati sulla terra ferma.

La seconda operazione di salvataggio si è svolta nella laguna di Mira, dove i vigili del fuoco hanno tratto in salvo un 53enne miranese uscito nel pomeriggio per pescare e arenatosi in una secca. L’allarme è scattato poco dopo le 20, quando la sala operativa del 115 ha ricevuto la richiesta di aiuto da parte di un amico del signore con cui si era sentito al telefono, riferendo che non era in grado di tornare indietro. I vigili del fuoco di Mira intervenuti con un gommone dotati di GPS, hanno iniziato le ricerche riuscendo a individuare l’uomo dopo circa due ore fermo in una secca. Il pescatore in buone condizioni fisiche è stato recuperato e trainato insieme con l’imbarcazione.

Lascia un commento