Stagione teatrale Camponogara: ultimi giorni per abbonarsi

stagione teatraleUltimi giorni per assicurarsi l’abbonamento – unico € 100, giovani fino ai 30 anni € 70 – agli otto spettacoli in programma per l’edizione 2015/2016 della STAGIONE TEATRALE Camponogara al Teatro Comunale Dario Fo, promossa ed organizzata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Camponogara con la collaborazione del Circuito Arteven – Regione del Veneto e la Città Metropolitana di Venezia. Inizio spettacoli ore 21.00

Apertura di stagione venerdì 13 novembre con O Patria mia… Leopardi e l’Italia di e con Corrado Augias e con Marta dalla Via, musiche eseguite dal vivo da Stefano Albarello e regia di Angelo Generali. Un ritratto sorprendente di Giacomo Leopardi, il suo rapporto con l’Italia, con la vita, con gli amori. Il 27 novembre saranno di scena Ivana Monti, Paola Quattrini e Sergio Muniz, diretti da Giancarlo Marinelli, nel conosciutissimo Arsenico e vecchi merletti di Joseph Kesselring: un capolavoro dove si pensa con il sorriso e si sorride con il pensiero. Spazio alla musica classica abbinata al divertimento di qualità il 15 dicembre quando a Camponogara arriva la Microband – i musicisti Luca Domenicali e Danilo Maggio – nell’originalissimo Classica for dummies, o meglio, per “scriteriati”, perché nulla è ortodosso per questi due funamboli del pentagramma che giocano con gli strumenti, li confondono e li mescolano, in un contagio sorprendente e virtuoso. Nel 2016 la stagione riprende il 20 gennaio con Teatrortaet che presenta La Grande Guerra, diretto e interpretato da Alessandra Brocadello e Carlo Bertinelli. Ideato da Carlo Bertinelli in occasione delle Celebrazioni per il Centenario della Grande Guerra, lo spettacolo integra la recitazione con la proiezione di materiale sonoro e fotografico originale dell’epoca, creando un nuovo allestimento “multivisione”. Lella Costa, una delle artiste più colte e sensibili del teatro italiano, incontra uno dei racconti della scrittrice danese Karen Blixen, divenuto famoso grazie al celebre film diretto da Gabriel Axel. È infatti interprete il 12 febbraio de Il pranzo di Babette, pièce in cui si propone una riflessione sulla necessità della condivisione e testimonia che felicità e benessere non sono possibili se non sono collettivi. Il 2 marzo il Teatro Stabile del Veneto – Teatro Nazionale presenta Arlecchino, il servitore di due padroni, adattamento e regia di Giorgio Sangati da “Il servitore di due padroni” di Carlo Goldoni, musiche eseguite dal vivo alla fisarmonica da Veronica Canale e maschere di Donato Sartori. Una notte di complicità, amore, musica e tango è proposta da Poètico tango, nuova creazione di Padovani di scena il 19 marzo con la Compagnia Naturalis Labor che danza sulle musiche dei più intensi autori quali Piazzolla, Di Sarli, Pugliese, Stamponi, Bardi e Richter. Chiusura di rassegna il 1 aprile con Natalino Balasso nel suo Velodimay, una specie di mappa del pensiero contemporaneo in cui l’autore ed interprete utilizza il linguaggio e la comicità dei suoi famosi video su Youtube.

ABBONAMENTI: unico € 100 – giovani fino ai 30 anni € 70 in vendita presso l’Ufficio Cultura del Comune di Camponogara in P.zza Mazzini 1, dalle ore 9.00 alle ore 13.00, tutti i giorni esclusi i festivi e in Teatro la sera del primo spettacolo.
BIGLIETTI intero € 18 – ridotto € 16 per under 30 e over 65 in prevendita on line su vivaticket.it e arteven.it e nei punti vendita abilitati vivaticket e il giorno prima dello spettacolo presso l’Ufficio Cultura del Comune di Camponogara in P.zza Mazzini 1, dalle ore 9 alle ore 13; in vendita il giorno stesso dello spettacolo presso il Teatro Comunale Dario Fo dalle ore 19.
INFORMAZIONI
Ufficio Cultura Comune di Camponogara, P.zza Mazzini 1, ore 9 – 13 tutti i giorni esclusi i festivi, tel. 041.5139923 – comune.camponogara@provincia.venezia.it – www.arteven.it

Lascia un commento