La carie? Meglio prevenirla fin da piccoli

carieAlzi la mano a chi piace recarsi dal dentista per fare un’otturazione. Come evitare allora la formazione della carie? La prevenzione è il punto cardine per il benessere fin da bambini. Insegnare ai propri figli una corretta igiene orale quotidiana, spazzolando i denti per almeno 2 minuti dopo ogni pasto, è sicuramente fondamentale. A volte, però, tutto ciò non basta. L’ideale è adottare corrette abitudini già dalla gravidanza e nei primi mesi di vita del bambino.

In gravidanza, a causa del cambiamento ormonale, possono instaurarsi malattie nella futura mamma come la gengivite o la parodontite gravidica. Queste condizioni patologiche possono portare al danneggiamento di denti, osso e gengive, fino alla perdita prematura dei denti, e aumentare il rischio di diabete. Il consiglio è di fare controlli periodici durante la gravidanza e concordare con l’odontoiatra e l’igienista dentale delle sedute di igiene orale professionale durante la gravidanza per limitare al massimo i rischi. Alla nascita del bambino e durante l’allattamento inizia un periodo molto importante per mamma e bambino ed è proprio in questa fase che si pongono le basi per un corretto insegnamento dell’igiene orale. Dopo ogni poppata è importante che si passi una garzina asciutta o un panno pulito in microfibra sulle gengive del bambino per rimuovere batteri e residui di latte e per stimolare il bambino all’associazione pasto/pulizia della bocca. Si può continuare così fino all’eruzione dei primi denti da latte per poi passare agli spazzolini didattici e poi a quelli per bambini (anche elettrici).

Fino all’età scolare è fondamentale che siano i genitori a spazzolare i denti dei figli e a dare l’esempio, facendosi vedere e condividendo coi bambini il momento del lavaggio dei denti. Si sa comunque che, nell’infanzia e adolescenza, complice un’alimentazione più ricca di zuccheri e una scarsa manualità nell’uso dello spazzolino, non è sempre facile ottenere buoni risultati.Ecco allora che può essere d’aiuto intervento dell’igienista dentale per insegnare le tecniche corrette di spazzolamento, motivare il bambino con i rivelatori di placca (speciali liquidi che colorano la placca e la rendono visibile a occhio nudo) e per effettuare le sigillature. La sigillatura dei denti è una procedura semplice e veloce che protegge lo smalto dalla carie.

Non richiede l’uso di anestesia o del trapano, lo smalto del dente rimane integro. È quindi un intervento totalmente indolore che aiuta il bambino a vivere più serenamente i primi appuntamenti dal dentista senza subire traumi. La sigillatura consente inoltre di mantenere a lungo la salute dei denti riducendo gli interventi invasivi nel futuro. Si effettua solitamente sui molari permanenti (i primi denti definitivi ad erompere in bocca attorno ai 6 anni) e può essere praticata anche su altri denti, qualora l’odontoiatra ritenga che siano zone a rischio. Questa procedura deve essere eseguita da personale esperto in possesso di laurea e abilitazione (odontoiatra o igienista dentale). Consiste nell’applicazione di una specifica vernice protettiva che indurendosi fa da scudo alla placca.Il dente verrà prima pulito e deterso e, una volta eliminata la placca, preparato in modo che la resina aderisca perfettamente. Il sigillo si mantiene a lungo con corretti stili di vita e, in risposta alla normale usura del tempo può essere facilmente ripristinata con controlli periodici.

 

Dott. Vezio Bertani – Medico-chirurgo
specialista in Odontostomatologia
Cortile di San Martino, 12
Piove di Sacco (PD) tel. 0495842949
www.studiodentisticobertani.it
Email: veziobertani@libero.it

Lascia un commento