I segreti della bicicletta svelati da un esperto

william nordioChi non sa andare in bicicletta? Eppure dietro ad un’operazione così comune esiste tutto un mondo fatto di piccoli accorgimenti che permetterebbero di farne un uso più corretto e soddisfacente. Regole valide non solo per professionisti e cicloamatori, ma per chiunque salga sula propria due ruote e inizi a pedale. Ne parliamo con William Nordio, guida abilitata dell’Accademia Nazionale di Mountain Bike.

Perché è necessaria una costante manutenzione? “Una bicicletta pulita e ben tenuta funziona in modo efficiente e contribuisce a pedalare con piacere e senza preoccupazioni. Sicurezza ed effi cienza sono strettamente correlate: se ad esempio il cambio non funziona bene oltre ad avere una pedalata meno vigorosa, probabilmente sarete distratti dalla guida per identifi care il problema rischiando una brutta caduta. Le biciclette moderne usano tecnologie sofisticate ma le parti fondamentali e i principi di funzionamento sono sempre gli stessi per cui non ci si deve spaventare a “mettere le mani” sul proprio mezzo”.

Come scegliere la propria bicicletta? “Esistono vari tipi di biciclette adatte a ogni gusto ed esigenza: da città, ibride, pieghevoli, da corsa, mountain bike e bmx. Per avere una pedalata efficiente che non crei problemi a schiena e gambe, bisogna settare nel giusto modo la propria bici”.

Cioè? “A grandi linee, senza scendere in particolari troppo professionistici, un metodo facile di settaggio è il seguente: toglietevi le scarpe e montate in sella appoggiandovi a una parete. Ruotate le pedivelle in modo che il pedale più lontano dalla parete si trovi nel punto più basso. Appoggiate il calcagno sul pedale. La gamba dovrà essere dritta (in caso diverso alzate o abbassate la sella). Rimettete le scarpe e poggiate la parte più larga della scarpa sul pedale all’altezza del perno. Mettete le pedivelle in parallelo al terreno e il vostro ginocchio dovrebbe essere perpendicolare all’asse del pedale. in caso contrario spostare la sella in avanti o in dietro”.

E la regolazione dei freni? “Accertatevi che le leve siano posizionate in modo da poterle azionare con le prime falangi di indice e medio mentre il pollice e le altre dita mantengono sicura la presa sul manubrio. Regolate l’inclinazione delle leve in modo siano angolate rispetto al manubrio, ma allineate con le braccia”.

Queste regole valgono anche per i più piccoli? “Per mettere a punto una bici da bambino regolate l’altezza di sella e manubrio in funzione dell’altezza del bambino. Regolate la sella a un’altezza che consenta al bambino, standovi seduto, di toccare il terreno con la punta di entrambi i piedi. Regolate poi il manubrio per dare al bambino una posizione che non sia né troppo eretta né troppo piegata in avanti”.

Quali sono le regole da seguire in generale per una corretta manutenzione? “La manutenzione va fatta periodicamente. La bicicletta va lavata semplicemente con acqua e sapone neutro (o prodotti specifi ci per bici, non usate sgrassanti che opacizzano i colori). Mai usare acqua ad alta pressione che potrebbe entrare nelle parti lubrifi cate (ad esempio il movimento centrale) e rovinarle. Catena e cambio vanno lubrifi cati con oli adatti o spray lubrifi canti specifi ci per le bici. Per quanto riguarda le coperture delle bici, anche lì ci sono molteplici scelte che naturalmente vanno fatte in base alla propria bici e alla misura della ruota. Importante è la pressione delle gomme. Sul fianco del copertone o del tubolare, sono indicate le pressioni max e min cui portare la gomma. Troppo gonfia potrebbe esplodere, poco gonfi a si potrebbe rovinare o con eventuali buche ammaccare il cerchione. Altra cosa importante, sia per la sicurezza sia per non incorrere in multe, avere le luci anteriore e posteriore e il campanello”.

 

di
Alessandro Cesarato

Lascia un commento