Spinea, arrivano le barriere fonoassorbenti sul Passante

riunione passante checchin cavArrivano le barriere fonoassorbenti a Spinea: ad annunciarlo è Cav (Concessioni autostradali venete), che da gennaio istallerà 258 metri di barriere. “Ascoltate le richieste dell’Amministrazione comunale di Spinea comitati de «La Fossa» a Spinea” è il commento del Comune di Spinea.

«Sulla base delle puntuali segnalazioni dei residenti si è avviata nei mesi scorsi la procedura di gara per l’assegnazione dei lavori per l’installazione di barriere fonoassorbenti necessarie – commenta il presidente di Cav, Luisa Serato – . Un’esigenza confermata da uno studio commissionato appositamente da Cav all’Università Iuav di Venezia. Il dialogo sempre più intenso con residenti e associazioni di categoria per il Passante Verde è una delle priorità dell’azienda».

Si è così provveduto a indire una gara d’appalto curata da Anas, con Cav che finanzia l’opera. Si tratta di una gara unica per la fornitura e l’installazione delle barriere fonoassorbenti sia per il tratto lungo La Fossa che per il centro abitato di Maerne. La consegna dei lavori del valore di 550mila euro è in programma per i primi giorni di gennaio. A vincere è stata la Safital di Verona con un ribasso del 30%. Il «tempo contrattuale» per il completamento dei lavori è di 120 giorni ma si prevede una conclusione anticipata già nel mese di marzo.

«La collaborazione con CAV e i molti incontri tecnici hanno dato frutto– afferma il sindaco di Spinea Checchin –. Il cantiere  prenderà il via subito dopo Natale e anche per progettazione di nuove aree boscate e per gli interventi di mitigazione contro l’inquinamento acustico abbiamo ottenuto rassicuranti indicazioni. Sulla viabilità e sulla gestione del territorio occorre un approccio inclusivo che ascolti i residenti e che metta in campo le più innovative tecnologie».

«Come comitato rappresentiamo 4000 persone – spiega Roberto Tozzato del comitato ‘La Fossa’ – negli anni abbiamo faticosamente ottenuto interventi di mitigazione come ad esempio le barriere sulla rotonda della Fossa. Il canale di dialogo con la Cav si sta potenziando e quindi siamo soddisfatti sul fronte delle barriere fonoassorbenti e della sperimentazione in atto sul tema del rumore legato al Passante. Adesso andiamo avanti sulle fasce boscate per il contenimento delle polveri e confidiamo che continui ad esserci il coinvolgimento dei cittadini».

Lascia un commento