Allarme a Capriccio di Vigonza: sostanze tossiche sulla strada

vigonza sostanze tossicheUna vera e propria bomba tossica ha minacciato per lunghe ore il territorio di Vigenza riportando alla ribalta il problema della sicurezza nei trasporti di materiali pericolosi lungo le nostre strade. Solo la rapidità dell’intervento delle forze dell’ordine è riuscita ad evitare il peggio. Un camion stava percorrendo tranquillamente la strada regionale 11, che collega Padova e la Riviera del Brenta, quando ad un certo momento in prossimità della rotonda principale di Capriccio di Vigonza, l’autista del mezzo pesante non è più riuscito a mantenere il controllo del mezzo, perdendo inevitabilmente l’aderenza al malto stradale. Il camion è caduto sul fianco e ha rovesciato così il carico di materiale che trasportava nella parte posteriore del rimorchio. Immediatamente è scattato l’allarme e il flusso del traffico è rimasto paralizzato l’intera mattinata. Il camion infatti trasportava sostanze altamente tossiche non solo per l’ambiente ma anche per l’essere umano. Per questo motivo sono prontamente scattati tutti i sistemi di allarme previsti in caso di livello di contaminazione elevata. I due contenitori che il bilico aveva con sé contenevano più di 10 quintali di sostanze liquide pericolose.
Carabinieri, vigili del fuoco e tecnici dell’Arpav si sono precipitati per intervenire urgentemente rilevando l’alta pericolosità della situazione. L’Arpav ha infatti confermato come la sostanza caduta dai contenitori presentasse livelli di tossicità e pericolosità molto elevati. Sul posto è corso subito anche il primo cittadino di Vigonza, il sindaco Nunzio Tacchetto, per accertare che la situazione fosse sotto controllo e per aiutare a coordinare le operazioni di bonifica dell’area contaminata. Il liquido tossico ha interessato la zona circostante la rotatoria di Capriccio di Vigonza e ha visto l’impiego di ben due squadre di pompieri per cercare di arginare la contaminazione in atto e di molti vigili urbani che hanno provveduto a creare un doppio senso di marcia all’interno della rotonda.
“E’ accaduta una cosa che non dovrebbe mai succedere – afferma Nunzio Tacchetto -. L’incidente tra il trasportatore di sostanza nocive e un’auto ha provocato la fuoriuscita di una parte di sostanze tossiche che per fortuna è stata circoscritta prontamente dalle forze dell’ordine.
L’area coinvolta è quella di fronte al supermercato Interspar di Capriccio di Vigonza ma grazie al nostro intervento la situazione non è scappata di mano e non c’è stato alcun pericolo né ambientale né per la salute dei cittadini”. Continua il primo cittadino: “L’unica parte sofferente di questa giornata è stata la viabilità stradale, ma comunque in poco tempo siamo riusciti a far defluire il traffico creatosi senza problemi e senza ulteriori difficoltà. La cosa più importante è l’essere riusciti a togliere la macchia di sostanze nocive che si era riversata sulla corsia stradale in modo tale da tutelare l’ambiente e la salute delle persone”.
Ora il pericolo della sostanza tossica è passato, ma in questi giorni un altro problema ambientale sta investendo il comune di Vigonza. Infatti, le ultimi analisi condotte sulle acque del fiume Tergola hanno riscontrato elevati livelli di salmonellosi nelle acque. Vedremo come si comporterà l’amministrazione su questo tema in futuro.

Manuel Glauco Matetich

Lascia un commento