Boxe Piovese: medaglia di bronzo per Joscioal Millas

pag. 3 Joscioal MillasErano due gli appuntamenti importanti per la Boxe Piovese nel mese di novembre. Uno è andato bene con la conquista della medaglia di bronzo ai Campionati Italiani assoluti che si aggiunge alle innumerevoli testimonianze presenti nella bacheca del sodalizio pugilistico piovese. A Napoli dal 30-31 ottobre al 1 novembre infatti si sono svolti i campionati Italiani Junior, 15-16 anni. A rappresentare i colori giallo-blu della Boxe Piovese Joscioal Millas, fratello di Naichel, campione Italiano schoolboy a Spoleto nell’ottobre scorso. Joscioal, kg 70, assistito all’angolo dal maestro Gino Freo, non è riuscito a fare il colpaccio.

Ha vinto bene ai quarti di fi nale contro Nunzio Grassi, della regione Puglia ma, in semi finale, ha perso per un richiamo ufficiale alla terza ripresa. Decisione arbitrale un po’ esagerata a detta di Freo infl itta per combattimento a testa bassa. Da sottolineare che i dilettanti combattono col baschetto e quindi non esiste il pericolo di ferite al capo. “Peccato – ha dichiarato Freo – poichè Joscioal, tecnicamente e come forza, ha un fi sico veramente vigoroso e poteva benissimo accedere alla fi nalissima e poi giocarsela. Comunque una medaglia di bronzo ai campionati italiani assoluti non è un traguardo da trascurare. In futuro – ha chiosato il maestro di pugilato piovese – Joscioal, potrà dire la sua fra le quattro corde del ring”. E’ andata male invece ai campionati Regionali Elite che si sono tenuti a Chioggia il 13-14-15 novembre.

“Una delusione – l’ha defi nta Freo – purtroppo nello sport ci sta, delusione per i campioni veneti uscenti Stefano Mantegazza, leggeri, e Nicola Fasolo, super welter”. Stefano Mantegazza ha dovuto arrendersi a Ait Abdil Mohamed, già battuto due volte nei precedenti campionati e Nicola Fasolo nei confronti di Antonio Calise, anche questo già battuto in precedenza. “E’ stato veramente un peccato – analizza Freo – forse si è fatto l’errore di andare sul ring troppo convinti che fosse facile ma si sa che sul ring, come nella vita, nulla è scontato. Credo queste sconfi tte serviranno a ricordare questa regola. Ancora un riconoscimento al maestro benemerito della Federazione Pugilistica Italiana Gino Freo è venuto dal CONI nazionale, con la palma di bronzo al merito tecnico, consegnata dal presidente del CONI regionale Gianfranco Bardelle.

Gianni Patella

Lascia un commento