Cavarzere, Natale nelle frazioni: si festeggia nel rispetto delle tradizioni

img_0102Come di consueto anche le frazioni di Cavarzere si preparano alle festività natalizie con molte iniziative per invitare i concittadini – e non solo – a ritrovarsi insieme per scambiarsi gli auguri e per socializzare. Il 9 dicembre il Comitato cittadino di Rottanova inizia a passare per le case della frazione, cantando la tradizionale Chiarastella, per fare gli auguri alle famiglie, consegnare piccoli oggetti simbolici e donare un panettone e una bottiglia di spumante agli ultraottantenni. Il 31 dicembre, poi, si svolgerà la cena dell’ultimo dell’anno in parrocchia: un’iniziativa davvero lodevole per permettere anche a chi non può o non vuole spostarsi di festeggiare il Capodanno in compagnia. Infine il 6 gennaio, in occasione dell’Epifania, il Comitato cittadino organizzerà una lotteria, al termine della quale esploderanno nel cielo i fuochi d’artificio e si celebrerà il “rito” del Brusavecia; tutto il pomeriggio dell’Epifania, comunque, presenterà numerose attrazioni come il mercatino vicino alla canonica, la presenza di due zampognari per allietare la giornata, la distribuzione della calze ai bambini (quest’ultima iniziativa con la collaborazione dell’Avis di Cavarzere e Cona), nonché assaggi di dolci, tè e vin brûlé per tutti.

Anche a Villaggio Busonera offrirà prodotti tipici dell’inverno ma la vigilia di Natale: infatti l’Associazione Amici del Villaggio invita la popolazione a ritrovarsi davanti alla chiesa dopo la Messa di Natale, in un’apposita struttura, per scambiarsi gli auguri e mangiare qualcosa insieme. In preparazione al Natale, domenica 20 dicembre a Boscochiaro si terrà il concerto corale “Canto nel presepio” con Bepi de Marzi e il coro Plinius e il 5 gennaio alle 21 avverrà il consueto Brusavecia, organizzato dalla Parrocchia e dal Comitato 21 maggio, con un contorno di musica, cioccolata, vin brûlé ed estrazione della lotteria. A San Pietro, invece, i festeggiamenti si concentreranno il 6 gennaio quando, alle 19.30, ci sarà il tradizionale falò del Brusavecia, organizzato dal Gruppo culturale 5 Martiri; attendendo l’evento gli abitanti della frazione si ritroveranno per consumare qualche dolce e per donare le calze ai bambini. Il pomeriggio della vigilia di Natale a Grignella, il Comitato cittadino passerà per tutte le case per augurare buone feste a tutte le famiglie, distribuendo un panettone ed un biglietto augurale; poi, dopo la Messa di Mezzanotte in località Passetto, ci sarà un piccolo rinfresco per i fedeli, mentre il 6 gennaio si procederà al Brusavecia, nel piazzale antistante alla chiesa. Ogni frazione, dunque, si prepara a festeggiare il Natale in un modo semplice e consueto, all’insegna dell’amicizia e dello stare insieme.

 

di
Nicola Ruzza

Lascia un commento