Giubileo, oggi si apre la Porta Santa ad Adria

CATTEDRALE ADRIADopo Roma, il Mondo. Così Papa Francesco ha desiderato che il Giubileo della Misericordia non iniziasse solo a Roma, ma ogni località sparsa per il mondo potesse avere il suo momento di apertura. Porte Sante in tutto il mondo, dunque, non solo a Roma.

Per la Diocesi di Adria-Rovigo la Porta (Santa) della Misericordia sarà ad Adria, nella Cattedrale. Così domenica 13 dicembre il Vescovo ha invitato tutti i sacerdoti e i fedeli della Diocesi alla Solenne Celebrazione di apertura della Porta (Santa) della Misericordia della Cattedrale. Alle 16.00 la celebrazione inizierà nella grande piazza della Cattedrale, dove il Vescovo Lucio Soravito, dopo aver iniziato con la preghiera aprirà per tutti i fedeli la porta santa. E sarà Giubileo fino al 13 novembre 2016. Durante tutto l’anno la Chiesa Cattedrale di Adria, insieme al Duomo di Rovigo ed al Santuario del Pilastrello di Lendinara, sarà una chiesa giubilare. Sarà meta di pellegrinaggi per i fedeli della Diocesi che potranno partecipare alle celebrazioni del Giubileo ed ottenere l’indulgenza plenaria. In particolare saranno in pellegrinaggio ad Adria i giovani il 16 ed il 17 aprile prossimo, per vivere in città la Festa Diocesana del Giovani che avrà un momento forte di preghiera notturno, proprio in Cattedrale: sarà il Giubileo dei Giovani. L’8 maggio sono attesi i malati e i disabili per il Giubileo dei Malati. E poi ci saranno i pellegrinaggi delle parrocchie e dei gruppi provenienti dal territorio polesano.

Da settimane è all’opera la macchina organizzativa che ha visto collaborare molte componenti del mondo istituzionale ed associativo della Città. Per assicurare l’arrivo ordinato dei fedeli la Polizia Minicipale ha predisposto un piano speciale per i pellegrini che saranno assistiti nell’arrivo dai Lagunari, dalla Protezione Civile e dagli Scouts. E’ stato predisposto un info-point presso la sacrestia della Chiesa di S. Giovanni, facilmente raggiungibile da piazzetta Campanile.

Per i malati una attenzione particolare sarà riservata dall’Unitalsi e la presenza della Croce Verde garantirà un servizio di primo soccorso con una postazione fissa situata nella sacrestia dei Canonici e alcune unità mobili. All’interno della Cattedrale i fedeli e le autorità saranno accolti dai volontari dell’accoglienza della Parrocchia della Cattedrale ed un servizio di videoproiezione, realizzato dal Gruppo del Venerdì della Cattedrale, permetterà una visione dell’evento in diretta sia sulle navate laterali che da S. Giovanni ai fedeli presenti. I volontari sono coordinati dalla Polizia Locale, in collaborazione con la Polizia e i Carabinieri, per assicurare la piena sicurezza dell’evento.

 

Lascia un commento