Body building a Cavarzere.Il sogno di Giada: Olympia, la gara mondiale

giada tappatàOscar Wilde diceva “la felicità non è avere quello che si desidera, ma desiderare quello che si ha”, e Giada Tappatà, ne è l’incarnazione in persona. Dopo essersi classificata al sesto posto, lo scorso 17 maggio, alla competizione Muscle Beach di Chioggia, Giada ha partecipato con successo, lo scorso ottobre al Campionato nazionale di body building NBFI, classificandosi al secondo posto, a Figline Valdarno a Firenze.

 Come è nata questa passione?
“La mia passione nasce due anni fa quando, dopo alcuni problemi alimentari, mi sono avvicinata al fitness e alla cura del mio corpo un po’ come hobby e poi come lavoro. Ho iniziato come personal trainer nella palestra Anima e Corpo qui a Cavarzere, dove lavoro tuttora”.

Come riesce a conciliare lavoro e preparazione fisica?
“Fortunatamente riesco ad allenarmi un’ora prima del lavoro nella stessa palestra per circa quattro o cinque volte a settimana. Non di più poiché il mio allenamento è mirato alla categoria che ho scelto (Bikini), la quale comprende donne dal fisico tonico e sportivo, mantenendo tuttavia l’armonia femminile. Quando invece, sono sotto preparazione, il mio allenamento, così come la dieta, si fa più intensivo a volte fino ad arrivare a sette giorni su sette. Seguire una dieta bilanciata e personale è fondamentale in questo tipo di sport, per questo mi faccio seguire da un preparatore specializzato fuori sede. Essendo di corporatura esile la mia massa muscolare deve essere sempre tenuta in allenamento combinato ad una dieta specifica”.

Cosa ti aspetti dal futuro? che obiettivi hai?
“Il mio sogno sarebbe poter partecipare alla competizione mondiale di altissimo livello, Olympia. Per ora aspiro innanzitutto un primo posto al Campionato nazionale NBFI 2016 e successivamente qualche competizione estera”.

Anna Bergantin

Lascia un commento