Ghiaccio, raffica di incidenti tra Chioggia e Cavarzere

incidenti-2Il ghiaccio non dà tregua in queste prime giornate invernali, e il 2016 si apre con un alto tasso di incidenti stradali. Il manto stradale ghiacciato ha causato disagi, slittamenti, cadute e incidenti in tutto il Nordest. Pauroso il bilancio degli incidenti avvenuti ieri tra Chioggia e Cavarzere.

Nella prima mattinata di ieri, riporta La Nuova Venezia, a Chioggia il ghiaccio ha causato lo sbandamento di una macchina che ha così invaso la cosria opposta del ponte traslagunare, schiantandosi contro il guardrail, trascinando con sé un altro veicolo. L’impatto, per fortuna, non ha causato alcun ferito grave, ma solo qualche contusione.

A Cavarzere, invece, la notte scorsa una Mercedes si è cappottata finendo in un fosso. I pompieri sono intervenuti per estrarre l’uomo dall’abitacolo, che ha riportato ferite lievi. Per finire, a Cona un’automobile è finita a ruote all’aria. Anche il bilancio delle cadute e dei feriti al pronto soccorso continua a salire.

Molte le proteste da parte dei cittadini, che hanno intasato i centralini degli uffici comunali per chiedere insistentemente che venissero inviate le macchine spargisale per scongiurare ogni pericolo sulle strade, divenute impraticabili a causa della formazione costante di ghiaccio. I Comuni di Chioggia e Cavarzere, resisi conto della tragica situazione, hanno fatto uscire le squadre spargisale per mettere in sicurezza le strade. “La gelata notturna non era stata annunciata dal bollettino meteo – racconta Henri Tommasi, sindaco di Cavarzere, a La Nuova Venezia, assicurando di aver ordinato degli interventi a scopo preventivo da Capodanno in poi -. Tutti gli enti sono stati colti di sorpresa, dato che anche la Romea e la Piovese erano ghiacciate”.

Le previsioni meteo per i prossimi giorni non sono incoraggianti. Secondo i dati diffusi da Meteo.it sono in arrivo correnti di aria gelida proveniente dal Circolo Polare Artico, e renderanno il mese di gennaio uno dei più freddi degli ultimi anni.

Lascia un commento