Home Veneziano Miranese Sud Mirano, mamma risarcita dall'Asl 13 per un danno subito otto anni fa

Mirano, mamma risarcita dall’Asl 13 per un danno subito otto anni fa

mirano ospedale

Era andata in ospedale per partorire, ma mentre la stavano spostando dalla barella al lettino operatorio gli operatori l’hanno fatta cadere per terra, causandole una lesione cervicale.

Oggi, la sentenza che mette fine a una vicenda accaduta nel 2008 a una donna di Mirano, oggi 50enne, riconosce la responsabilità delle lesioni ai sanitari del reparto di ostetricia e ginecologia dell’azienda ospedaliera di Mirano, che la fecero cadere dal lettino proprio in sala operatoria, poco prima di sottoporsi al taglio cesareo. La donna, secondo quanto riporta il Gazzettino, se ne sarebbe resa conto al risveglio e, dopo un’accurata perizia, è emerso un danno alla settima radice cervicale. Da quel momento ha inizio una battaglia legale contro l’Asl 13 che si è difesa respingendo ogni accusa.

Dopo otto anni, finalmente, il perito Nico Zaramella, nominato dal giudice Maria Cappellutti, ha confermato che la lesione fu provocata da un erroneo posizionamento della donna sul lettino operatorio.

Adesso l’Asl 13 sarà costretta a corrispondere 24mila euro come forma di risarcimento.

Le più lette