Servizi sociali, regolamento unico per 5 comuni

File Name : DSCN2379.JPG File Size : 1.0MB (1052182 bytes) Date Taken : Lun, 1 lug 2002 14:59:38 Image Size : 2560 x 1704 pixels Resolution : 300 x 300 dpi Bit Depth : 8 bits/channel Protection Attribute : Off Camera ID : N/A Camera : E5000 Quality Mode : FINE Metering Mode : Matrix Exposure Mode : Programmed Auto Speed Light : No Focal Length : 7.1 mm Shutter Speed : 1/292.5 seconds Aperture : F6.3 Exposure Compensation : 0.0 EV White Balance : Auto Lens : Built-in Flash Sync Mode : Normal Exposure Difference : N/A Flexible Program : N/A Sensitivity : ISO100 Sharpening : Normal Image Type : Color Color Mode : N/A Hue Adjustment : N/A Saturation Control : Saturation-1 Tone Compensation : Normal Latitude(GPS) : N/A Longitude(GPS) : N/A Altitude(GPS) : N/A

Dal 1 gennaio è entrato in vigore anche nel Comune di Dolo il nuovo regolamento in materia di servizi sociali e servizi scolastici. In maniera condivisa i quattro Comuni dell’Unione dei Comuni della Riviera con Campolongo hanno lavorato assieme per arrivare ad avere un unico documento in materia di servizi sociali e servizi scolastici oltre ad aver condiviso con i 17 Comuni dell’Ulss 13 le linee guida e i principi generali. “In seguito al decreto del presidente del consiglio dei Ministri del 5 dicembre 2013 – spiegano dal Comune – che stabilisce l’Isee quale strumento di valutazione attraverso criteri unificati della situazione economica di calcolo di coloro che richiedono prestazioni agevolate, era necessario rivedere i regolamenti comunali vigenti in materia di servizi sociali e scolastici”.

Positivo il commento dell’assessore Carlotta Vazzoler. “Grazie al lavoro di squadra – esordisce l’assessore – fatto dai tecnici e dai responsabili dell’ufficio Politiche Sociali del Comune di Dolo assieme ai tecnici e ai responsabili dei servizi sociali dei Comuni di Fiesso D’Artico, Fossò, Campagna Lupia e di Campolongo, siamo arrivati ad uniformare i regolamenti dei servizi sociali e dei servizi scolastici di questi cinque Comuni della Riviera, dando così con questo strumento rinnovato ai nostri cittadini, possibilità di omogeneità di risposte in merito alle attività e ai servizi offerti dai Comuni interessati. Sono grata e riconoscente per il grande lavoro svolto e che segna un grande passo avanti. Il lavoro inoltre di condivisione con i Comuni dell’Ulss 13 affinché i principi generali fossero gli stessi, dà un segnale di volontà per lavorare assieme con un unico obiettivo condiviso: facilitare l’accesso alle informazioni e rendere più facile il percorso a tutti i cittadini”.

Viene poi analizzato il regolamento. “I primi 13 articoli del regolamento – commenta Vazzoler – affrontano i termini delle finalità del servizio e l’accesso alla rete degli interventi. Dall’articolo 14 al 29 vengono elencati i vari servizi sociali che i Comuni mettono a disposizione, gli interventi di servizio sociale professionale, gli interventi per la domiciliarietà, i servizi socio-educativi, gli interventi economici ad integrazione delle rette o del reddito. L’articolo 30 prevede i progetti sociali particolari che ogni Comune ha attivato”. Per il Comune di Dolo c’è il progetto “Gruppo Appartamento”, sia maschile che femminile, che si colloca all’interno della rete dei servizi socio-assistenziali predisposta dal ente locale e si connota come un progetto volto a dare una collocazione abitativa residenziale permanente o temporanea, e di supporto a persone singole, con disagio psicosociale, limitata autonomia, bisognose di bassa protezione socio-sanitaria. Sono trattati inoltre gli interventi economici a sostegno dei servizi scolastici e dell’asilo nido comunale.

di Giacomo Piran

Lascia un commento