Campolongo Maggiore: domiciliari per sesantenne che perseguitava una giovane barista

stalkingA Campolongo Maggiore, il sessantenne Lucio Biolo è stato condannato ai domiciliari perchè dal dicembre 2012 perseguitava una barista di 32 anni che lavora in un bar a Saonara. La vicenda è riportata riportata dal Gazzettino.

Fino al giugno scorso, il sessantenne si era limitato a spiare la giovane con l’utilizzo di un binocolo, successivamente però l’aveva anche rincorsa costringendola a rinchiudersi in un locale.
Nel 2014, secondo l’accusa era arrivato a minacciare la ragazza, dopo averla fissata per ore e averle consegnato alcune lettere d’amore.
A causa di quest’escalation di azioni persecutorie, Lucio Biolo è stato condannato agli arresti domiciliari.

Lascia un commento