Novità sugli oneri deducibili e detrazioni

detrazioniBONUS ENERGIA. Detrazione in 10 anni del 65% delle spese sostenute per le schermature solari e impianti dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili. Dal 2016 le detrazioni per gli interventi di risparmio e riqualificazione energetica sono fruibili anche dagli Istituti autonomi per le case popolari (IACP).

BONUS DISPOSITIVI RISPARMIO CONSUMO ENERGETICO. Detrazione del 65% anche per l’acquisto di dispositivi multimediali per il controllo da remoto degli impianti di riscaldamento/produzione di acqua calda/di climatizzazione di case. I dispositivi di cui sopra devono:
• mostrare i consumi energetici;
• mostrare le condizioni di funzionamento correnti e la temperatura di regolazione degli impianti;
• consentire l’accensione, lo spegnimento e la programmazione settimanale degli impianti da remoto.

DETRAZIONE IVA ACQUISTO UNITA’ IMMOBILIARI RESIDENZIALI. Chi acquista nel 2016 una casa di classe energetica A o B dall’impresa che l’ha costruita, potrà detrarre in 10 anni il 50% dell’IVA pagata per l’acquisto.

BONUS MOBILI GIOVANI COPPIE. Le coppie che costituiscono nucleo familiare da almeno 3 anni, in cui almeno uno dei 2 non abbia superato i 35 anni di età, che acquistano casa, potranno detrarre in 10 anni il 50%, su una spesa massima di 16.000 euro, per l’acquisto di mobili destinati all’arredo dell’abitazione. Tale detrazione non è cumulabile né con la detrazione per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio né con il bonus “mobili ed elettrodomestici” precedentemente menzionati.

BONUS ROTTAMAZIONE CARAVAN: Contributo massimo di 8.000 euro per l’acquisto nel 2016 di un nuovo autocaravan di categoria non inferiore ad Euro 5 in sostituzione di un analogo veicolo di categoria Euro 0, Euro 1 o Euro 2, destinato alla demolizione. Il contributo è anticipato dal rivenditore sotto forma di sconto sul prezzo di vendita.

SPESE FUNEBRI. A partire dal 2015, le spese funebri sono detraibili per un importo non superiore ad 1.550 euro per ciascun evento verificatosi nell’anno, indipendentemente dal rapporto di parentela.

SPESE UNIVERSITARIE. A partire dal 2015 si potranno detrarre le spese per corsi di istruzione universitaria, presso Università statali e non statali. Per queste ultime è previsto che l’importo detraibile non potrà essere superiore a quello stabilito annualmente con specifico DM per ciascuna facoltà universitaria.

Stefano Masiero e Riccardo Roveroni – studio ragionieri commercialisti

Tel. 0415440706 -0415440019 – Mail: info@roveroni.it – info@studiomasiero.it

Lascia un commento