Taglio di Po: le scuole del comune si rimettono a nuovo

scuola-infanziaSaranno ultimati a breve diversi lavori per la messa in sicurezza del plesso scolastico di via Manzoni, che ospita gli studenti delle scuole medie “E. Maestri” e i bambini della scuola primara “G. Pascoli”, e della scuola dell’infanzia “Monumento ai Caduti” in piazza Venezia. Il primo stralcio di lavori, che riguardano via Manzoni, è già partito. I lavori sono possibili grazie a un contributo del Ministero per le Infrastrutture e Trasporti di 180 mila euro.

Di questi, 130 mila euro sono destinati al plesso che ospita le scuole medie, mentre i restanti 50 mila sono riservati al complesso della materna. “Per quanto concerne la scuola media – spiega l’assessore ai Lavori pubblici e urbanistica Davide Marangoni – i lavori più grossi interesseranno la sostituzione delle tegole e la stesura della guaina su circa 800 metri quadri di tetto, per evitare le infiltrazioni di pioggia all’interno di alcune classi e la sostituzione completa delle porte di ingresso”. Saranno inoltre installati parapetti nelle scalinate esterne, sarà realizzata una tinteggiatura interna e i controsoffitti dei bagni saranno sostituiti. “I lavori – prosegue Marangoni – sono stati pianificati in modo da disturbare il meno possibile il regolare svolgimento delle lezioni, nella massima sicurezza per ragazzi e adulti che frequentano il plesso scolastico. Il termine dei lavori è previsto per fine marzo”.

Il secondo intervento, finanziato dal Ministero per un importo di 50 mila euro, verrà realizzato anche se la scuola materna verrà presto trasferita nel nuovo plesso “G.B. Stella”. I lavori di sistemazione, infatti, sono necessari per evitare che un edificio storico cada in rovina. L’unica ditta che si è proposta e che quindi ha vinto l’appalto è la Bezzegato Antonio s.r.l.. di Camposampiero (Pd), già incaricata dei lavori di ripristino della recinzione della scuola “G. B. Stella”. “I lavori – spiega Marangoni – inizieranno in primavera e interesseranno le facciate sulle quali sarà sistemato l’intonaco e ricostruito il cornicione con successiva tinteggiatura esterna. Verranno inseriti nuovi pluviali per evitare le infiltrazioni di acqua, sarà operata una tinteggiatura interna ove necessaria, saranno messe in sicurezza le uscite con la sostituzione dei maniglioni a spinta e ripristate le lastre di marmo commemorative danneggiate”.

Silvia Boscaro

Lascia un commento