Taglio di Po: cambiano le modalità di raccolta della carta, arrivano i bidoni

raccolta-differenziata“La consegna dei calendari è avvenuta per la prima volta tramite posta con la consegna a mano dei sacchetti di plastica – spiega il vicesindaco e assessore all’Ambiente Alberto Fioravanti – I sacchetti saranno differenti da quelli dell’anno scorso: saranno più larghi così da poter inserirli in bidoni. Novità ancora più importante sarà la consegna a tutte le famiglie di un bidone per la raccolta della carta. L’anno scorso era avvenuta in 4/5 dei comuni della Provincia la sperimentazione di questo bidone, grande come quello del vetro. La sperimentazione ha prodotto buoni risultati tali da allargare a tutti i comuni la nuova modalità di raccoltà della carta”.

A Taglio di Po i bidoni della carta saranno consegnati indicativamente a marzo. Da aprile, inoltre, la sua raccolta avverrà ogni quattro settimane. “I motivi di questo cambiamento – prosegue – sono diversi: innanzitutto, sempre per una questione di sicurezza sul lavoro, grazie al nuovo bidone, la movimentazione graverà sul camioncino e non sulle spalle degli operatori. Altra questione il decoro: troppo spesso a causa del vento o della pioggia la carta, posizionata in strada, veniva spazzata via creando un ambiente sporco e disordinato”. Terzo obiettivo la riduzione dei costi: il nuovo servizio permetterà una riduzione di 250 mila euro per tutta la provincia di Rovigo (anno 2016 – stima Ecoambiente).

“Purtroppo non sarà possibile accontentare tutti – conclude Fioravanti – dato che si tratta pur sempre di servizi standardizzati. Si cerca ovviamente di fare il meglio per arrivare alle esigenze di tutti i cittadini. La riduzione dei costi è il nostro obiettivo fondamentale, ma questa riduzione non si vedrà leggendo cifre più basse nelle proprie bollette: la riduzione dei costi permetterà agli importi di restare perlopiù invariati e il più bassi possibile”.

Silvia Boscaro

Lascia un commento