Piove di Sacco, i risultati dell’amministrazione Gianella a metà mandato

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Tempo di bilancio di metà mandato per il sindaco Davide Gianella che insieme alla sua giunta ha voluto incontrare la cittadinanza, nel corso di più appuntamenti. Il primo cittadino è tornato a parlare della questione, ereditata da precedenti gestioni amministrative, dello sforamento del fondo di produttività, per i dipendenti comunali, della mobilitazione, ora risolta, dei sindacati e dell’utilizzo del premio ai dirigenti per pagare gli arretrati al personale comunale.

Questione tutt’altro che semplice e che l’esecutivo in carica, ha ricordato il sindaco, si è trovato a sbrogliare ad appena tre mesi dall’insediamento a palazzo Jappelli. Quindi la rivoluzione della macchina amministrativa, con la riduzione del numero dei dirigenti. Operazioni che, ha evidenziato Gianella, hanno portato ad importanti risparmi di spesa. E altrettanto importanti sono i cospicui contributi statali e regionali che l’amministrazione è riuscita a portare a casa in questi due anni e mezzo di governo. Tra questi il finanziamento di 2 milioni di euro per la nuova scuola media che troverà sede nel quartiere Sant’Anna. Un progetto, ha ricordato l’assessore ai Lavori pubblici, Simone Sartori, del valore complessivo di 3 milioni di euro, collegato a una nuova viabilità, ad oggi in fase di studio, che andrà a liberare circa 120 posti auto nel cuore della città.

E di scuola ha parlato anche il vicesindaco e assessore all’Istruzione, Lucia Pizzo, ricordando l’attivazione del “Tavolo della scuola”, iniziativa a cui hanno aderito 13 Comuni, oltre a tutte le scuole del territorio, e che mira ed elaborare progettualità che possano attivare fondi europei o ministeriali per progetti condivisi. Il vicesindaco è impegnato anche sulla questione che riguarda lo smaltimento e la raccolta dei rifiuti urbani per ottimizzare la gestione del servizio. Di Commercio, delega di sua competenza, ha parlato l’assessore Luca Carnio, ricordando la semplificazione del regolamento Osap; il potenziamento delle iniziative in centro storico e dell’isola pedonale e il complesso progetto “Piove di shopping”.

Quest’ultimo destinatario di un finanziamento di finanziamento regionale di quasi 400 mila euro (Piove è arrivato terzo in graduatoria su 56 Comuni ammessi, dopo Treviso e Belluno). Carnio ha ricordato anche i passi in avanti sul fronte sicurezza: l’estensione dell’orario di presenza sul territorio della polizia locale; il potenziamento del sistema di videosorveglianza e dell’attrezzatura in dotazione al personale in divisa. Molti anche gli investimenti per la Cultura illustrati dall’assessore Paola Ranzato, due su tutti: “Chronicae” e “Scene di paglia” che nel 2015 hanno riscosso un notevole successo. L’assessore è impegnato anche per quanto riguarda il Sociale nel sostegno al pagamento degli affitti, per le famiglie numerose e per le donne vittime di violenza, con assistenza legale e psicologica. Crescono anche il numero di adesioni al Centro per l’affido e la solidarietà familiare e quelle per l’inserimento lavorativo degli over 40.

 

 

Martina Maniero

Lascia un commento