Adria, il caso della littorina senza gasolio finisce in parlamento

diego crivellari pdDiego Crivellari, il parlamentare polesano del Partito Democratico, ha presentato un’interrogazione al ministro dei Trasporti Graziano Delrio chiedendo giustificazioni dopo le numerose inefficienze: “Ho raccolto dai passeggeri un malessere ormai divenuto insopportabile” scrive. “Si tratta – ha proseguito Crivellari – dell’ennesimo episodio di disservizio verificatosi lungo un tratto dell’unica e più importante linea ferroviaria locale del Polesine. Ho chiesto al Ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture – ha concluso il deputato – di verificare lo stato dell’efficienza del servizio di trasporto e quali provvedimenti intenda prendere con il gestore del servizio al fine di garantire la qualità, la puntualità e la sicurezza del trasporto locale”. Ma se il Polesine piange, il resto del Veneto non ride. Sebbene la situazione del trasporto ferroviario nella nostra regione sia senz’altro più rosea che al Centro e al Sud della Penisola, il Veneto registra un’età media del materiale rotabile di 14 anni, con un treno su tre che ha più di vent’anni. Il prezzo dei biglietti ha subito un’impennata del 15% in cinque anni (dal 2010 al 2015) contro una diminuzione del numero di corse di quasi 1%.

Lascia un commento