Omicidio ex manager Moncler, l’assassino è di Martellago

imageUn regolamento di conti, conclusosi in un omicidio. E’ stato freddato ieri con tre colpi di pistola alla testa Ezio Sancovich, 62enne di Rubano, ex manager dell’azienda Moncler, mentre si trovata a bordo della sua BMW grigia in una zona isolata di via Stevanato a Piombino Dese. L’assassino era un suo creditore ed ex socio in affari, Renato Rossi, 67 anni, residente a Martellago, a cui Sancovich doveva corrispondere un debito di 16mila euro.

Il corpo di Sancovich è stato ritrovato dai Carabinieri, che hanno subito passato in rassegna la lista dei sospetti, Rossi era in cima. Qualche ora di interrogatorio, poi il crollo e la confessione “Sono stato io” . Rossi, riporta il Gazzettino, pare avesse un debito nei confronti di Sancovich. I due si erano dati appuntamento nell’azienda di Rossi, che di mestiere fa il disegnatore di capi d’abbigliamento per l’azienda Dueerreprogettomoda di Piove di Sacco.

Poi si sono allontanati e Sancovich è stato colpito da 3 colpi alla testa esplosi da circa 30 cm. Non ancora chiaro se l’assassino abbia esploso i colpi dall’interno dell’abitacolo o dal finestrino della Bmw della vittima.

Nella tarda serata di ieri Rossi è stato trasferito nel carcere di Padova.

Lascia un commento