Piovese calcio: due vittorie da… ricostituente per i biancorossi

piovese calcioUn inizio anno a corrente alternata della Piovese. Prime due partite di gennaio finite con un pareggio a reti inviolate; con l’Azzurra a Sandrigo e una sconfitta di misura in casa col Vigasio. Ma poi biancorossi in grande spolvero con due vittorie veramente da ricostituente. Una prova di grandissima forza dei biancorossi che sembra stiano iniziando a rendersi conto delle enormi potenzialità di cui dispongono. Una Piovese a dir poco determinata distrugge letteralmente il Loreo (6 a 0 il risultato) con un match mai in discussione. La classica partita perfetta, in cui mister Florindo disegna la squadra senza sbagliare la minima scelta, sia a livello di uomini che di disposizione in campo e in cui anche chi entra risulta essere sempre fondamentale. L´aveva detto il coach di Villadose che in settimana la squadra aveva lavorato molto bene e con grande intensità.

Abbiamo ammirato una squadra super organizzata, che non concede niente alla squadra rodigina, che costruisce fiumi di occasioni da gol e che ritrova concretezza e cinismo che erano mancate a inizio del 2016. Mattatore e protagonista assoluto è stato Ivo Bez, autore di quattro gol e due assist! Una partita perfetta per il bomber di Longarone che arriva a quota 12 gol in campionato. Le altre reti portano la firma di Morandi e Gerini, subentrato proprio a quest´ultimo, a testimonianza dell´ottima condizione psico-fisica della truppa biancorossa. Per poi parlare di un’altra prestazione convincente: la vittoria esterna dei biancorossi in casa dell’Opeano. Trascinata da un Morandi decisivo come non mai, la Piovese rimonta una gara messasi in salita e coglie tre punti importantissimi sfruttando una grande giornata dell´attaccante di Arzergrande, che realizza tre reti, una più bella dell´altra.

Dicevamo di una partita che inizia benissimo con il vantaggio Piovese dopo un ottimo suggerimento di Bez che manda in rete il compagno di reparto, il pareggio della squadra di casa che arriva pochi minuti dopo con un preciso tiro dalla distanza sotto l´incrocio dei pali, su cui nulla può l´estremo Boscolo. I ragazzi di Mister Florindo hanno numerose occasioni per riportarsi in vantaggio ma sono poco precisi sotto porta. Così a inizio ripresa arriva la mazzata con l’autorete sfortunata di Mantovani che punisce oltremodo una squadra che era in pieno controllo del match. E´ a questo punto che vengono a galla carattere e personalità di un gruppo capace di cogliere nove punti nelle ultime tre partite. Le reti del pareggio e del definitivo vantaggio sono costruite in modo impeccabili e il finalizzatore Morandi rende giustizia a un ottimo lavoro collettivo. Importantissimi anche oggi i cambi operati dal mister che aumenta la pressione offensiva con l’ingresso di Gerini e congela la partita con l´entrata di Dei Poli. “Ora è fondamentale continuare a mettere fieno in cascina – afferma capitan Deinite – anche perché il trittico Marosticense – Pozzonovo – Adriese è alle porte e arrivarci con una buona striscia positiva sarà determinante per aumentare consapevolezza, morale e autostima”.

Gianni Patella

Lascia un commento