Spinea, polemica sulle occupazioni abusive in centro

municipio spineaI cittadini di Spinea vogliono sapere chi vive nella casetta Actv a Spinea. La casetta prefabbrica Actv a Spinea, situata in zona stazione ferroviaria è utilizzata da alcune persone già da diverso tempo, e sicuramente dall’estate scorsa. Questa situazione è stata segnalata da diversi cittadini attraverso i social network che hanno documentato con delle foto quello che hanno visto. Il consigliere comunale Mauro Armelao ha presentato delle interrogazioni, chiedendo di fare delle verifiche su quanto segnalato dai cittadini. “Ho presentato un’interrogazione per chiedere al sindaco Checchin, se l’amministrazione comunale fosse a conoscenza, che la casetta prefabbricata situata in zona stazione ferroviaria è utilizzata da alcune persone già da diverso tempo – dice Mauro Armelao. Non è possibile che tutto questo accada, senza che nessuno possa intervenire per liberare la casetta, e per dare una sistemazione dignitosa a queste persone, che stanno utilizzando una piccola struttura prefabbricata che dovrebbe servire agli autisti Actv per riposarsi durante le soste”.

Il consigliere Armelao si interroga anche sul pagamento delle utenze della casetta: corrente elettrica e l’acqua utilizzata dalle persone occupanti la stessa. Questa situazione è sotto gli occhi di tutti, e molti cittadini hanno segnalato indignati questa occupazione abusiva. Tra le altre cose, dalle foto scattate dai cittadini e pubblicate sulla pagina facebook “occhio Spinea”, si vede molto chiaramente che la casetta è abitata per la presenza di oggetti e indumenti personali. “Ovvio che senza voler far polemica, la questione che riguarda la gestione della polizia locale di Spinea che ora fa parte dell’Unione dei comuni del miranese, ha comportato una minor presenza sul territorio della nostra pattuglia che prima dell’Unione era presente sempre dalla mattina alla sera e solo a Spinea. Adesso, purtroppo, rimane due ore a Spinea, e poi deve andare anche nel territorio di altri comuni. Tanto per far capire ai cittadini come stanno le cose, a fine luglio 2015 il sindaco Checchin, rispondendo ad una mia interrogazione, mi aveva detto che nel mese settembre sarebbe stato approvato il regolamento della polizia locale dell’unione, beh siamo a marzo e ancora non si è visto o saputo nulla”. Il Comune comunque ha dato disposizioni per capire chi occupa la struttura e a quale titolo.

Roberta Pasqualetto

Lascia un commento