Delta Incontri 2016, si riparte ad aprile da Taglio di Po

presentazione degli appuntamenti di Delta Incontri 2016Ritorna la serie di appuntamenti dedicata alla conoscenza del Delta del Po: “Delta Incontri 2016”. La rassegna, composta da sei incontri, viene proposta a distanza di sette anni dall’iniziativa “Lezioni di Territorio” . L’evento è stato presentato da Alberto Fioravanti vicesindaco e assessore al turismo di Taglio di Po (capofila) con Silvia Gennari assessore al turismo di Porto Viro e Daniele Grossato vicesindaco e assessore al turismo di Rosolina. Present anche le associazioni partner: Aigae, Eridano, Magnacharta e la rivista Rem, rispettivamente con Isabella Finotti, Sandro Vidali, Vainer Tugnolo e Michele Beltramini e Martina Fusaro. “La volontà di riproporre questo genere di appuntamenti – ha spiegato Fioravanti – nasce dall’esigenza di confrontarsi sul nostro Delta come comunità. Gli incontri saranno focalizzati sulla ricerca delle nostre origini e peculiarità con l’intervento di esperti del cinema, dell’arte e della letteratura che hanno vissuto il Delta nelle loro opere”.

“Il nostro territorio – ha affermato Gennari – è predisposto alla cultura e al turismo e se i Comuni lavorano insieme sarà possibile ideare progettualità per esternalizzare il nostro Delta”. Grossato ha poi aggiunto: “Dietro il termine turismo culturale c’è la crescita del nostro territorio”.

Gli appuntamenti sono fissati per i giovedì dal 31 marzo al 5 maggio, alle ore 21. Il primo si terrà presso la sala Europa di Taglio di Po: “Carlo Mazzacurati e il Delta: la dimensione della notte” a cura di Marina Zangirolami Mazzacurati e Claudio Piersanti”. Il 7 aprile, la sala Eracle di Porto Viro ospiterà il secondo incontro: “Il Delta nella fotografia di Marco Zanta: un insieme di mondi lenti”. Stessa location per il terzo appuntamento: “Il Delta del Po per l’Unesco: una Riserva della Biosfera” a cura di Philippe Pypaert, Mauro Giovanni Viti e Geremia Gennari. Quarto e quinto incontro presso l’auditorium Sant’Antonio di Rosolina e, rispettivamente, “Un Po di letteratura, il fiume Ci racconta” a cura di Simone Martinello e “Il Polesine in bianco e nero” a cura di Ferdinando De Laurentis. Chiude il ciclo di incontri Taglio di Po con “Zente del Po” atto unico di Gianni Sparapan con Alessandro Mottaran e Walter Sigolo. Il corso è gratuito. Iscrizione obbligatoria sul sito www.comune.tagliodipo.ro.it.

 

Silvia Boscaro

Lascia un commento