Dolo, soldi in più per i cantieri nel capoluogo e nelle frazioni

Manutenzione_StradeLa giunta comunale di Dolo ha approvato il risultato di “avanzo di amministrazione presunto” per il 2015. Attraverso questa scelta ha acquisito la possibilità di impiegare risorse per la progettazione delle opere pubbliche senza dover attendere l’approvazione del rendiconto dell’esercizio 2015 entro il prossimo 30 aprile.

“Il Comune di Dolo – spiega Giorgia Maschera, assessore al bilancio – registra un considerevole avanzo di amministrazione determinato, certamente, dai vincoli del Patto di Stabilità, presenti nelle leggi finanziarie degli anni passati e alla necessità di accantonare alcune somme come fondo rischi o debiti di dubbia esigibilità, senza dimenticare le cifre destinate ai rimborsi per il tornado provenienti da altri enti che entrano nel bilancio del Comune di Dolo per poi immediatamente essere destinati ai cittadini”.

L’assessore spiega le novità normative. “La legge e le norme introdotte – prosegue Giorgia Maschera – stabiliscono però che, anche prima dell’approvazione dell’avanzo di amministrazione 2015, si possa utilizzare la quota vincolata o accantonata del risultato di amministrazione, per garantire la prosecuzione o l’avvio di attività soggette a termini o scadenza. In questo senso la deliberazione della giunta consente di verificare anticipatamente all’approvazione del rendiconto dell’esercizio 2015, e quindi dell’avanzo di amministrazione, la consistenza delle somme vincolate ed accantonate, in modo tale da poterle applicare al bilancio di previsione 2016/2018”. Il risultato finale è creare nuove disponibilità di bilancio da impiegare per progettare opere pubbliche.

“Stiamo arricchendo il programma – conclude Giorgia Maschera – che avevamo già approvato in modo da garantire, da subito, a Dolo, Arino e Sambruson una parte considerevole di quelle risposte che, in termini di edilizia scolastica, sicurezza stradale e nuove strutture, i cittadini attendono da tempo”.

 

Giacomo Piran

Lascia un commento